Kindle, più soldi agli editori di periodici

Amazon alza al 70% la quota di ricavi destinata agli editori di giornali e riviste.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-11-2010]

Kindle giornali riviste 70% editori periodici

Amazon ha deciso di puntare su giornali e riviste e, per invogliare gli editori di queste pubblicazione a offrire i propri contenuti su Kindle ha aumentato la quota dei ricavi a loro destinata, facendola salire al 70% (imitando in questo senso iTunes).

In questo modo il Kindle, che pure sin dall'inizio offriva la possibilità di leggere giornali in abbonamento, si presenta ufficialmente come il sostituto della carta, ora molto più appetibile per gli editori.

Questi dovranno però sottostare ad alcune regole: rendere disponibili i contenuti non solo in tutti i Paesi in cui dispongono dei diritti ma anche su qualsiasi dispositivo Kindle e relative applicazioni (per tablet, smartphone e PC).

Si può pensare che Amazon si stia muovendo in questo senso per contrastare l'iPad il quale, pur non offrendo certe comodità tipiche di un e-reader (a partire dallo schermo e-ink) attira molti utenti per la sua versatilità.

Il gigante del commercio online ha quindi pensato di puntare sullo specifico di Kindle, ossia l'essere un dispositivo ottimo per la lettura, e di offrire quindi un parco di contenuti non solo il più ampio possibile ma anche aggiornato agli ultimi avvenimenti tramite giornali e riviste.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Telecom Italia ha scelto il marchio TIM per tutta la sua offerta commerciale di telefonia fissa, mobile e Internet, cambiando il logo. Cosa pensi del nuovo logo? Scegli un'opzione tra le seguenti e commenta nel forum.
Mi piace.
Non mi piace.
Preferivo il precedente.
Non mi interessa.
Sempre di più si dà troppa importanza all'immagine e poca alla sostanza.

Mostra i risultati (2044 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics