Computer e sicurezza, un mito del nuovo millennio

Un volume dissacratore spiega chiaramente i tanti aspetti della lotta al malware e fornisce consigli sempre validi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-01-2011]

Computer e Sicurezza John Viega McAfee

È un'opera un po' anomala Computer e sicurezza di John Viega, capo della divisione per la sicurezza informatica di McAfee, azienda di cui è stato anche vicepresidente e responsabile organizzativo della sicurezza.

Anomala perché, contrariamente a quanto di solito avviene, non parte da tesi preconcette né da affermazioni e valutazioni personali difficilmente controllabili, ma prende in considerazione non tanto gli antimalware quanto i sistemi operativi e le condizioni umane e ambientali in cui solitamente si opera.

Viega fa anche cadere alcuni miti relativamente alla supposta "insicurezza" di Windows rispetto a Mac OS X, ai cellulari di ultima generazione, alla nuvola da cui ormai ci si aspetta di tutto e di più.

D'altra parte sono recenti i ripetuti allarmi sui furti di identità e sulle possibili nefaste conseguenze in termini d'immagine o di danaro (quando va bene), per cui non si può che trarre giovamento dalla lettura attenta di fatti e consigli provenienti da un esperto del settore sicurezza che, per di più, dimostra di non aver tanti peli sulla lingua.

Computer e sicurezza richiama anche - e sostanzialmente - la responsabilità dell'utilizzatore finale dei programmi di sicurezza: se l'utente è facilone o anche solo disattento, non c'è antivirus, firewall o in genere antimalware che tenga.

Nel testo si prendono puntualmente in esame le varie tipologie di attacco e i vari sistemi di sicurezza, dal protocollo HTTPS ai CAPTCHA, dalla virtualizzazione al phishing, dai metodi di autenticazione alle VPN e all'anonimato in rete, passando attraverso il fenomeno Google.

Il tutto è spalmato in capitoli brevi, scritti sempre in modo leggero e assai poco accademico, puntando soprattutto alla facilità di comprensione piuttosto che all'enfasi propria di chi intende spacciare le proprie opinioni per la verità rivelata.

Si tratta quindi di un'opera da leggere con attenzione e anche da meditare e che, contrariamente a quanto avviene nel mondo dell'informatica, non è destinata a una veloce obsolescenza in ragione del progredire delle tecnologie aggressive e di difesa dei singoli PC o delle reti.

Scheda:
Titolo: Computer e sicurezza
Sottotitolo: Tutto quello che dovreste sapere
IBSN: 978-88-481-2375-4
Autore: John Viega
Editore: HOPS-Tecniche Nuove
Pagine: 262
Prezzo: 24,90 euro

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Infatti io darei un bonus sull'assicurazione agli automobilisti che gli passano sopra. Sarebbe un ottimo modo per ripristinare quella selezione naturale che il progresso ha cercato di appiattire. :pc: Leggi tutto
2-2-2011 13:17

Il fatto che di solito quando uno accende il computer automaticamente il cervello va in standby. Per convincersene basta far caso a quanti pedoni attraversano senza guardare e col cellulare all'orecchio. Leggi tutto
2-2-2011 08:37

Non servono libri sulla sicurezza informatica. Basta accendere il cervello prima di accendere il computer. :lol:
1-2-2011 23:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale di queste dieci affermazioni concordi di pi?
I soldi non sono tutto nella Vita. Adesso cerca di farlo capire anche all'ufficiale giudiziario.
Non bisogna calpestare i Sentimenti altrui. Gli unici autorizzati a farlo portano gli anfiibi.
Ama il prossimo tuo. No, non questo, il prossimo!
La Salute la cosa pi importante. C' soddisfazione a suicidare un organismo funzionante al 100%?
E' l'Amore che muove il Mondo. Chi ha premuto il bottone della pausa?
Una persona Produttiva si alza all'alba. Proprio mentre sta chiudendo la Borsa di Tokio.
La Famiglia uno dei valori fondamentali. Me lo dicono sempre le mie due mamme e i miei tre pap!
Il Lavoro ci rende liberi. Questo giusto, infatti sappiamo da dove viene la frase, vero?
Il merito viene sempre premiato. Specie se i tuoi talenti li esprimi nel sesso con qualcuno ricco.
Non dovrei perdere tempo a leggere fesserie del genere. Hai ragione, ma l'hai capito troppo tardi!

Mostra i risultati (2671 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 dicembre


web metrics