Mozilla inaugura l'era delle Web Apps open source

Un app store di software open source, realizzato con CSS, HTML 5 e JavaScript. Si accede col browser di qualsiasi dispositivo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-03-2011]

Mozilla Web Application Project browser

Slegare le applicazioni dai dispositivi, dalle piattaforme e anche da un browser specifico (per quanto Firefox sia consigliato): è questa la missione del Web Applications Project di Mozilla.

Si tratta di un "laboratorio" dove vi sono strumenti e dimostrazioni di come si crea una Web Application: API, utility, documentazione e alcune applicazioni d'esempio sono a disposizione sul sito.

Le tecnologie alla base di tutto ciò sono HTML 5, CSS e JavaScript: per questo è necessario un browser che le supporti.

In questo modo Mozilla sottolinea nuovamente l'importanza del browser, ultimamente in apparenza messo un po' da parte dal proliferare delle app per gli smartphone, mostrandone la flessibilità e la direzione che prenderà la sua evoluzione.

Un sito web trasformato in Web Application presenta quelle caratteristiche che abbiamo avuto modo di intravedere nella presentazione delle funzionalità di Firefox 5: widget indipendenti dalla pagina, pulsanti di menu specifici per i vari siti e integrazione con il desktop.

In questo modo Mozilla si pone in diretta concorrenza con Google e con il Chrome Web Store, il servizio lanciato ufficialmente insieme a Chrome 9 e basato proprio sull'idea di applicazioni accessibili via browser.

L'indipendenza dal dispositivo fa poi sì che ogni app sia disponibile non solo sui PC o sui netbook, ma anche sui tablet e sugli smartphone: un unico app store diventerebbe quindi il punto di riferimento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

E' un bel business anche se ora si vedono i frutti e opera non è stata ferma come non è stata ferma neanche MS.... Adesso capite il perchè della guerra tra browser? Però Mozilla (Firefox) e Google (Chrome) sono unite da anni (Mozilla è sponsorizzata da Google) e hanno unito le forze e conoscenze in questo campo tanto che nello... Leggi tutto
10-3-2011 20:15

Molto interessante questa evoluzione, magari in un futuro ci saranno addirittura più offerte di interi applicativi "complicati" venduti/distribuiti come widget per browser o come servizio web based, pixlr è un bell'esempio non lo conoscevo. Spero che anche il mio browser preferito opera non rimanga indietro, è vero che ha i... Leggi tutto
10-3-2011 05:27

Mozilla inaugura l'era delle Web Apps open source? Leggi tutto
9-3-2011 21:01

Non vedo come l'esistenza di simili applicazioni renda disdicevole un appstore. Una cosa è il contenitore, un'altra il contenuto. L'appstore funge semplicemente da repository, le applicazioni inutili e/o stupide possono esistere indipendentemente da esso, ed essere distribuite tramite esso o tramite siti con link difficili da trovare... Leggi tutto
9-3-2011 16:46

Ma questo significa essere pigri, non stupidi: se tu hai le possibilità per pagarti una colf, goditela, ma a casa mia le cose non saltano fuori dai cassetti da sole... :roll: Non vedo poi cosa ci sia di così dannoso in qualcosa che ti semplifica la vita: perché perdere tempo ad aprire un browser, cercare fra i preferiti e lanciare il... Leggi tutto
9-3-2011 13:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (4120 voti)
Aprile 2021
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 aprile


web metrics