Cracca al tesoro, quinta edizione

Il gioco a squadre chiamerà a raccolta hacker da tutta Italia per una sfida all'ultimo byte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-07-2011]

cracca al tesoro 2011

Cracca Al Tesoro è una versione moderna e tecnologica della ben nota Caccia al Tesoro e richiede ai giocatori che compongono le diverse squadre di superare una serie di sfide per arrivare al premio finale.

Gli strumenti per superare le sfide sono semplici: un computer portatile, una connessione Internet wireless e molta, molta intelligenza, tenacia, pazienza e competenza tecnologica.

Si tratta infatti di "craccare", cioè di individuare e sfruttare le falle di sicurezza volutamente inserite dagli organizzatori nei server collegati ad una serie di "access point" strategicamente disposti per accedere alle indicazioni nascoste che porteranno alla tappa successiva.

Di tappa in tappa, Superando barriere sempre più complesse e articolate e individuando, gli "access point" che compongono il percorso, le squadre di "ethical hackers" giungeranno, alla fine del percorso, sino ad individuare la sfida finale, il tesoro, che dà titolo alla gara.

Così gli sfidanti dovranno dare prova di intelligenza intuitiva per individuare gli "access point", capacità tecniche per violarne le protezioni, senso di squadra per organizzare un lavoro di équipe.

E naturalmente senso goliardico per cogliere lo spirito di divertimento dell'iniziativa, serissima dal punto di vista dei contenuti, delle "regole di ingaggio" delle difficoltà tecniche, ma allegra e giovanile nel suo modo di manifestarsi e di svolgersi.

Cracca Al Tesoro è infatti una manifestazione nata per avvicinare il grande pubblico dei non addetti ai lavori alla cultura della sicurezza ed all'utilizzo corretto delle moderne tecnologie che possono portare, se non gestite correttamente, a problemi come furto di identità e sottrazione di informazioni.

Il tema è di stretta attualità e Cracca Al Tesoro ha ricevuto il supporto ed il patrocinio di prestigiose organizzazioni oltre che della Regione Umbria e del Comune di Orvieto.

In palio per i vincitori apparecchiature e gadget tecnologici, magliette e la soddisfazione di avere sfidato gli esperti più qualificati che hanno creato le "barriere" da superare.

Dietro a questo "hacking game" c'è una Squadra di Super esperti in sicurezza tecnologica che anche quest'anno hanno reso possibile CAT: @Mediaservice con le competenze di sicurezza, Alba con "uomini pronti a tutto", Studio Giardini con la gestione organizzativa e SonicWALL con il suo wifi sicuro, costituiranno una vera e propria "situation-room", un centro di controllo dove non solo saranno definite le barriere tecnologiche da "hackerare", ma verranno anche tenuti sotto controllo i movimenti di tutte le squadre.

Tutto si svolge infatti nel più rigoroso rispetto delle regole della privacy e delle tecnologie del quartiere, senza invasione delle strutture esistenti, né pericoli tecnologici di alcun genere per i cittadini e le strutture che ospitano gli access point.

La giornata si aprirà al mattino con un convegno sul tema della sicurezza informatica con importanti ospiti per proseguire nel primo pomeriggio con il gioco vero e proprio e con la premiazione e relativa festa a fine giornata.

Programma:
10.00 - Registrazione dei partecipanti HelpDesk e Volontari CAT (CAT's Angels
10.30 - Saluti di benvenuto e presentazione dell'edizione CAT 2011@Security Summit da parte del Comitato Organizzatore CAT;
10:45 - Intervento dell'assessore all'informatica del Comune di Orvieto prof. Claudio Margottini
11.15 - Cosa è CAT, il wardriving, il problema del wifi (Paolo/Alessio)
11.45 - Tavola rotonda: Anonymous e gli attacchi ai siti istituzionali con con Raoul Chiesa (UNICRI), Alessio Pennasilico (CLUSIT, AIPSI), Marina Latini (FSUG Italia), Ing. Yvette Agostini (security researcher), Cristiano Cafferata (SonicWall), Emanuele Gentili (BackTrack Linux International) Paolo Giardini (Direttore OPSI)
12.45 - Discussione con il pubblico
13.30 - Pranzo
14.30 - Briefing e via al gioco
19.00 - Termine del gioco, verifica dei punteggi
19.30 - Proclamazione di vincitori, premiazione, festa finale a base di musica (DJ set Koba), vino e porchetta

Per registrarsi gratuitamente e rimanere informati, visitare il sito wardriving.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{Marco}
certo. dopo la conclusione del CAT, durante la premiazione saranno spiegate le caratteristiche degli obiettivi e eventuali "falle" di sicurezza! per le precedenti edizioni guarda qui: http://www.wardriving.it/orvieto-cat2010-la-verita-sul-bersaglio-1/ http://www.wardriving.it/milano-cat2010-bersaglio-due/... Leggi tutto
13-7-2011 10:54

ma poi le mettono le soluzioni così si impara qualcosa?
12-7-2011 23:51

{Marco}
aggiungerei anche il contributo di Orvieto Linux User Group, visto che ci occupiamo dell'organizzazione locale...
12-7-2011 20:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1435 voti)
Gennaio 2020
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Tutti gli Arretrati


web metrics