Google Earth sorveglia gli allevamenti ittici

Una ricercatrice italiana scopre come usare Google Earth per controllare la pesca nel Mediterraneo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-02-2012]

google earth allevamenti ittici

Google Earth può essere uno strumento utilissimo: la dottoressa Chiara Piroddi, della University of British Columbia di Vancouver, in Canada (ma nata ad Alessandria), ha scoperto per esempio che può servire a tenere sotto controllo gli allevamenti ittici.

Fornire dei dati accurati circa i pesci catturati, infatti, è un problema, e il team della dottoressa Piroddi (di cui fanno parte anche Pablo Trujillo e Jennifer Jacquet) ha cercato un modo per scoprire se ci siano discrepanze anche tra i dati ufficiali relativi ai pesci d'allevamento e quelli reali.

Utilizzando Google Earth i tre ricercatori hanno potuto dunque analizzare il 91% del Mediterraneo e contare il numero di gabbie per pesci presenti nel mare: hanno così scoperto la presenza di 248 gabbie per tonni (circolari, con un diametro di oltre 40 metri) e di 20.976 gabbie per altri pesci entro 10 km dalle coste, per la maggior parte in Grecia e in Turchia.

Le immagini satellitari, combinate con le stime circa il volume delle gabbie, la densità di pesci, i tassi di raccolta e la capacità stagionale si è potuto ottenere una valutazione circa il numero dei pesci d'allevamento di 16 Paesi mediterranei, che ammonta a 225.736.

Ciò che è più interessante è che tale numero è di poco superiore ai dati forniti dalla FAO, il che prova la possibilità di utilizzare Google Earth a questo scopo.

Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (3400 voti)
Leggi i commenti (9)

Inoltre, è stato possibile scoprire che i dati ufficiali forniti dai singoli Paesi a volte si discostano da quelli reali: è il caso per esempio della Grecia e della Turchia che dichiarano il 30% e il 18% in meno, ma anche dell'Italia e della Francia, che invece forniscono dati superiori a quelli reali.

La ricerca completa è stata pubblicata sulla rivista online PLoS One ed è liberamente consultabile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google Earth offre i timelapse per capire meglio come cambia il mondo

Commenti all'articolo (1)

All'estero la denominazione corrente pesce locale Leggi tutto
10-2-2012 17:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'aggravarsi del tasso di inquinamento atmosferico fa assumere alle amministrazioni comunali la decisione di bloccare la circolazione delle auto. Cosa ne pensi?
Era ora: si tratta di una misura necessaria e urgente.
I blocchi del traffico sono inutili e peggiorano la vita delle persone.
Sono d'accordo, ma i provvedimenti dovrebbero essere pi incisivi (o addirittura permanenti).
Sarei d'accordo solo se prima venissero potenziati i trasporti pubblici.
Non so.

Mostra i risultati (1454 voti)
Ottobre 2021
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 ottobre


web metrics