EcoBot trasforma rifiuti ed escrementi in elettricità

Si alimenta con materiale organico e lo usa per produrre energia. In casa al posto del cassonetto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-02-2012]

ecobot III

I robot di domani non dovranno porsi il problema di ricaricare le batterie: riusciranno infatti a trovare il proprio "nutrimento" praticamente ovunque e, facendolo, ci libereranno dei rifiuti.

È questa la promessa di EcoBot III, terza generazione di robot alimentati a celle a combustibile microbiche la cui stirpe è nata nel 2002 all'Università di Bristol.

Il primo EcoBot era un apparecchio sperimentale che si alimentava con zucchero, anziché utilizzare delle banali batterie e dover sottostare a cicli di ricarica; il secondo riusciva a utilizzare biomassa non raffinata per trarre energia, nutrendosi di mosche morte, frutta marcia e gusci di crostacei.

Il terzo EcoBot è, ovviamente, il più sofisticato dei tre, e anche il meno schizzinoso: «i robot che mangiano carburanti biologici posso trovare carburante sufficiente quasi dappertutto» spiega John Greenman, microbiologo del Bristol Robotics Laboratory. «C'è materia organica dappertutto sulla Terra - foglie e terreno nelle foreste, e persino rifiuti umani come urina e feci».

«EcoBot III» - continua Ioannis Ieropoulos, esperto di robotica del BRL - «è un robot che raccoglie cibo e acqua dall'ambiente. Esegue i compiti per cui lo progettiamo e, alla fine della giornata, si libera dei propri rifiuti».

Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (4788 voti)
Leggi i commenti (18)

Il processo di "digestione" del materiale organico dal quale EcoBot trae elettricità, infatti, comporta comunque la produzione di scarti, che il robot depone nella propria "cassetta".

Non è impossibile immaginare un futuro - per quanto lontano - in cui le tecnologie che fanno parte di EcoBot vengano integrate nelle case, permettendo di riciclare i rifiuti organici e persino gli escrementi umani producendo in questo modo energia.

Inoltre, per tornare alla robotica in senso stretto, automi che si alimentano come EcoBot III «funzionano finché vengono nutriti; non c'è nulla di meccanico che possa non funzionare, in loro. Possono andare avanti per 20 o 30 anni. Finché i microbi crescono, possono continuare a funzionare» spiega ancora Greenman.

Al momento, tuttavia, EcoBot non può fare altro che restare fermo in attesa che i microbi compiano il loro lavoro e forniscano energie alle batterie che gli consentono di operare; in futuro, però, la riduzione delle dimensioni del robot e un potenziamento delle celle permetterà di superare questi limiti, e nascerà EcoBot IV.

Il lavoro del team che ha creato EcoBot è parso così promettente che ha ricevuto finanziamenti dalla Bill & Melinda Gates Foundation per migliorare ancora la tecnologia di celle a combustibile microbiche e trasformare l'urina uana in elettricità.

Queste capacità torneranno utili anche durante le missioni spaziali, dove il problema dei rifiuti prodotti dagli umani è tutt'altro che secondario.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'azienda alimentata a gusci di noce
Il cassonetto intelligente
I batteri robot che riciclano gli escrementi ricavando energia
e-waste, Lombardia prima nonostante il calo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Bill che da' in pasto escrementi a dei robot? Deja vu... :D Leggi tutto
15-2-2012 15:49

:lol: :lol: :lol: Pensare che la produzione del biogas (che è una energia pulita) è la stessa cosa! :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
14-2-2012 20:12

Ma è peggio essere mangiati o vivere (vedi Terminator) coltivati come batterie??? :shock: Ciao
14-2-2012 20:07

Visto che Google ha inventato Skynet, mi sembra normale che qualcun altro lavori a Matrix :-) Questi cari amici potrebbero coltivarci e usarci come fonte di energia :-)
14-2-2012 18:22

Energia "pulita"? Leggi tutto
14-2-2012 17:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è lo strumento di informazione di cui ti avvali di più?
I media tradizioniali (Tv, radio, stampa, ecc.)
Internet, soprattutto i siti autorevoli (Repubblica, Corriere, ecc.)
Internet, soprattutto i siti indipendenti o di controinformazione
Internet, soprattutto i social network (Twitter, Facebook, ecc.)
Non mi fido di nessun media e credo solo a quello che vedo

Mostra i risultati (2985 voti)
Novembre 2019
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics