La pianta resuscitata dopo 30.000 anni

I suoi semi hanno passato migliaia di anni nel permafrost siberiano. Alcuni scienziati russi sono riusciti a farli germogliare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-02-2012]

Silene stenophylla 30000 anni permafrost

Sono rimasti sottoterra, in un buco scavato da uno scoiattolo preistorico nel permafrost siberiano, per circa 32.000 anni; poi un gruppo di scienziati russi li ha trovati e accuditi, e loro sono germogliati.

Stiamo parlando di alcuni semi di Silene stenophylla, che si sono guadagnati la qualifica di «pianta rigenerata più vecchia del mondo».

Il team di ricercatori dell'Accademia Russa delle Scienza, guidato da Svetlana Yashina, ha rinvenuto i semi di Silene stenophylla (una pianta molto diffusa nel Pleistocene) a 38 metri di profondità, in quella che è parsa una tana di scoiattoli.

Il luogo del ritrovamento non si è mai scongelato: ha sempre mantenuto una temperatura di 7 gradi sotto lo zero; questa caratteristica ha permesso ai semi non solo di conservarsi, ma anche di mantenersi vitali, tanto che gli scienziati - coltivando i tessuti in laboratorio - sono riusciti a farli germogliare nuovamente e a far produrre fiori bianchi e semi vitali.

La Silene stenophylla preistorica è un po' diversa dalla sua discendente moderna (tuttora diffusa nella zona della Siberia in cui sono ritrovati i semi preistorici), anche se la somiglianza è più che evidente.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5614 voti)
Leggi i commenti (12)

Il successo ottenuto con questa pianta apre agli scienziati la strada per possibilità ancora più ambiziose: «Se siamo fortunati» - spiega Stanislav Gubin, uno degli autori dello studio - «potremo trovare anche del tessuto congelato di scoiattolo. E questo percorso potrebbe portarci dritti ai mammuth».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Resuscitare i mammut per combattere il riscaldamento globale

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

:lol: bella battuta! Te l'appoggio! Leggi tutto
22-2-2012 19:17

Però vista la tenacia di quello anche se fosse 30cm ..... sarebbe pericoloso! :lol: :lol: :lol: Ciao
22-2-2012 16:29

Perchè? Sei forse tu lo scienziato? :lol: Leggi tutto
22-2-2012 16:06

Un film contro un cartone è logico che uno ricordi di più il film. Però è vero! L'animazione è la storia più "vicina" al fatto. Mi vien da ridere al pensiero dello scoiattolo che si sveglia e vede lo scienziato che gli frega la ghianda!!! Basta che questo scoiattolo (esistevano i gigantismi all'epoca) non sia in realtà 2 metri... Leggi tutto
22-2-2012 15:54

{Zane}
Speriamo anche che possano resuscitare il cavallo di Caligola. Così finalmente lo mettiamo al senato. Farà meglio il suo lavoro lui dei senatori attuali. E lo penso anche per l'asino di Buridano. :-)
22-2-2012 15:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale di queste affermazioni concordi maggiormente?
Il Governo sta facendo troppo poco per portare la banda larga anche nelle zone più remote.
Il Governo riuscirà a migliorare la diffusione della banda larga.
Il Governo vorrebbe fare di più per la diffusione della banda larga, ma mancano le risorse.
Il Governo non sta facendo abbastanza per reperire risorse per la banda larga.
Al Governo non frega nulla della banda larga a meno che qualche lobby o qualche gruppo finanziario o industriale gliela chieda; a quel punto troverà il modo di mettere una nuova tassa ai pensionati o ai lavoratori dipendenti per reperire i fondi.

Mostra i risultati (3329 voti)
Luglio 2020
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Tutti gli Arretrati


web metrics