Il virus per cellulari

Sta circolando massicciamente un appello che avvisa di un presunto "virus" che colpirebbe i telefoni cellulari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-11-2002]

Il testo è grosso modo questo:

Vi inoltro un messaggio che mi è arrivato che ci esorta a NON rispondere con il cellulare a chiamate che fanno comparire sul display la sigla

ACE-?

Anzi, respingete la chiamata con il tasto apposito, altrimente il vostro cellulare andrà definitivamente K.O.

Questa è una notizia confermata anche da NOKIA e MOTOROLA e chi vuole può andare sul sito della CNN a controllare.

INOLTRATE QUESTA NOTIZIA A TUTTI QUELLI CHE VI STANNO A CUORE.

Ciao!

Ne esiste anche una versione inglese, più ricca di dettagli "tecnici", che spesso accompagna quella italiana:

ALL MOBILE USERS PAY ATTENTION!

If you receive a phone call and your mobile phone displays ACE-? on the screen DON'T ANSWER THE CALL - END THE CALL IMMEDIATELY. If you answer the call, your phone will be infected by a virus. This virus will erase all IMEI and IMSI information from both your phone and your SIM card, which will make your phone unable to connect with the telephone network.

You will have to buy a new phone. This information has been confirmed by both Motorola and Nokia. There are over 3 million mobile phones being infected by this virus in USA now. You can also check this news in the CNN web site.

Please forward this piece of information to all your friends.

E' una bufala. Anche se i telefonini di oggi stanno diventando sempre più programmabili da remoto (basta pensare alle suonerie scaricabili), non c'è alcun modo in cui l'indicazione del chiamante può alterare i dati dell'IMEI (il numero seriale del telefonino, indipendente da quello della scheda) o dell'IMSI (un numero telefonico non componibile, assegnato a ogni abbonato GSM, residente nella scheda SIM).

Naturalmente nessuno dei siti citati (quelli di Nokia, Motorola e CNN) riporta alcuna traccia della "notizia". Per contro, l'appello è ampiamente documentato come falso da vari siti antibufala internazionali. Secondo Hoaxbusters, questa bufala circola da maggio 1999.

Anche il sito antivirus McAfee ne parla, classificandolo come hoax (appello fasullo).

Un altro sito antivirus, quello di Symantec, conferma la natura bufalina del messaggio, dicendo che è innocuo e vuole solo creare allarme ingiustificato.

L'impagabile Snopes.com lo smentisce senza appello.

Come capita spesso, appelli di questo tipo fanno presa sulla nostra innata diffidenza verso la tecnologia che non padroneggiamo a fondo (e alzi la mano chi non si è mai smarrito nei meandri dei menu di configurazione del proprio cellulare). Amiamo il telefonino, ma il modo semimagico in cui funziona ci sfugge, lasciandoci inclini a credere a ogni sorta di teorie sulle sue possibilità nascoste e sui suoi pericoli occulti.

Per fortuna non occorre diventare superesperti di tecnologia GSM per distinguere la bufala dalla verità: basta usare un motore di ricerca come Google e immettere le parole chiave dell'appello ("ACE" e "mobile phone"), e non diffonderlo finché non se ne trova conferma autorevole. Un consiglio che vale, naturalmente, anche per gli appelli che non riguardano i telefonini.

La pagina antibufala dedicata a questo appello è la seguente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (2)

{alessio}
io ho un virus nell cellulare Leggi tutto
2-12-2005 19:19

alex
alex Leggi tutto
11-2-2003 00:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il prossimo acquisto di prodotto intelligente per la casa che farai?
Lampadina smart
Frigorifero smart
Presa elettrica smart
Rilevatore di fumo smart
Stazione metereologica smart
Videocamera di sorveglianza smart
Termostato smart
Forno smart
Sensore di movimento smart
Impianto sonoro smart
Allarme casa smart
Smart Tv
Spioncino/citofono smart
Sensore porta/finestra smart
Contatore smart di energia elettrica

Mostra i risultati (966 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 9 dicembre


web metrics