Yahoo, CEO lascia per bugie su laurea e per salute

Scott Thompson abbandona la società. Tra le motivazioni anche il suo stato di salute.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-05-2012]

ross levinsohn

Ufficialmente, si tratta di «motivi personali». Nessuno dubita, tuttavia, che l'addio di Scott Thompson a Yahoo sia dettato dal recente scandalo della falsa laurea.

La vicenda è emersa appena una settimana fa, quando uno degli azionisti di Yahoo, Daniel Loeb, denunciò la presenza di una bugia all'interno del curriculum di Thompson, allora CEO della società: vi si citava infatti una laurea in Informatica che Thompson non ha mai conseguito.

La scoperta, aggravata dal fatto che la falsa informazione è contenuta anche nel materiale consegnato alla SEC, ha fatto sì che in molti iniziassero a chiedere le dimissioni del CEO, cosa che ora è avvenuta.

Ma non sarebbe la laurea mai conseguita l'unico motivo delle dimissioni. Secondo più di una fonte, infatti, Scott Thompson avrebbe un carcinoma alla ghiandola tiroidea che limiterebbe la sua attività professionale.

Yahoo si trova quindi nella spiacevole situazione di dover ripartire da capo e, soprattutto, di doversi cercare un nuovo amministratore delegato.

Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerà maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1480 voti)
Leggi i commenti (4)

Per il momento il ruolo viene assunto da Ross Levinsohn, finora responsabile per il nord America, nominato CEO ad interim.

L'addio di Thompson porta buone nuove per Dan Loeb, che è finalmente riuscito a ottenere quel posto in Consiglio di Amministrazione cui mirava da un po'; insieme a lui entrano in Consiglio due suoi uomini di fiducia, anch'essi come Loeb membri del fondo Third Point, che detiene il 5,8% di Yahoo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Ma uno più imbarazzante dell'altro in casa Yahoo??? Ma lo fanno apposta oppure lo sono??? :lol: :lol: :lol: Ciao
15-5-2012 14:06

:shock: Oramai è di moda la laurea Falsa... Trota docet
14-5-2012 22:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2632 voti)
Febbraio 2023
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 febbraio


web metrics