Hacker olandesi in azione

Il furto di 44mila carte di credito sarebbe solo la punta dell'iceberg.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-06-2012]

carte credito

Ha appena 21 anni ma, secondo le autorità americane che l'hanno arrestato in Romania, l'olandese David Benjamin Schrooten - noto con il nickname Fortezza - ha al proprio attivo il furto di innumerevoli carte di credito.

La sua attività di pirata informatico consisteva infatti nel sottrarre i numeri delle carte di credito per poi rivenderli "a lotti": quello da 44.000 carte di credito che gli è costato l'arresto sarebbe soltanto uno dei tanti.

Per ottenere i dati da rivendere, Schrooten (che pure si è dichiarato non colpevole) agiva in combutta con diverse persone, tra cui il coetaneo Christopher A. Schroebel, del Maryland (USA), arrestato nello scorso novembre.

È stato accertato che questi ha inserito un malware in almeno due sistemi di pagamento usati presso negozi e ristoranti di Seattle, e in questo modo nel solo 2011 ha ottenuto 4.800 numeri di carte di credito.

Le indagini sono partite quando diverse persone hanno iniziato a notare addebiti sospetti sulle proprie carte di credito.

Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (4546 voti)
Leggi i commenti (108)

«La gente pensa» - ha dichiarato il procuratore Jenny A. Durkan commentando l'estradizione e l'arresto di Fortezza - «che non si possano scovare o arrestare i cybercriminali. Oggi sappiamo che non è vero. Non ti puoi nascondere nel cyberspazio. Ti troveremo. Ti incrimineremo. Ti faremo estradare e ti perseguiremo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ť il tuo linguaggio di programmazione preferito, tra questi?
PHP
Java
C#
VB.Net

Mostra i risultati (1216 voti)
Dicembre 2020
La storia segreta di un gioiello scientifico
Microsoft brevetta la tecnologia per eliminare le riunioni inutili
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Tutti gli Arretrati


web metrics