Le novità di Android 4.1 Jelly Bean

Dall'assistente Google Now alle notifiche espandibili, tutti i miglioramenti apportati da Google all'ultima versione del sistema.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2012]

jellybean

Con la presentazione del tablet Nexus 7, Android ha fatto un ulteriore passo in avanti: d'ora in poi la versione di riferimento non è più Ice Cream Sandwich (ossia la 4.0), ma Jelly Bean (4.1).

Il numero di versione lascia intendere che con questo rilascio Google non ha introdotto cambiamenti epocali ma ha invece preferito raffinare molti aspetti del sistema; eppure, le novità non mancano.

Le prime migliorie da citare sono quelle più nascoste e vanno sotto il nome di Project Butter (tutto quanto ha a che fare con Android pare debba avere a che fare, in un modo o nell'altro, con il cibo): si tratta di un framework che mira a rendere più fluida e rapida l'esperienza utente.

Grazie a Project Butter, integrato in Jelly Bean, Android cerca di predire le intenzioni dell'utente e precaricare le parti del sistema corrispondenti; inoltre migliora la gestione del processore, aumentandone la frequenza quando lo schermo è attivo e riducendola quando lo schermo è spento, per conservare la carica della batteria.

Tutto ciò si traduce in tempi di risposta migliori e una navigazione più efficiente all'interno del sistema.

Per quanto riguarda ciò che si vede, invece, Google ha innanzitutto rinnovato il sistema di notifiche.

Un altro accorgimento sia estetico che funzionale è il ridimensionamento automatico dei widget: aggiungere un widget in un home screen già affollato attiva il ridimensionamento di quelli esistenti, evitando di dover intervenire manualmente.

Una menzione particolare merita poi Google Now, la risposta di Google a Siri, l'assistente di Apple: risponde ai comandi vocali ed è in grado di fornire informazioni aggiuntive cercando di prevedere ciò che l'utente chiederà.

Per esempio, se si imposta la sveglia per il giorno dopo Google Now fornirà anche le previsioni del tempo; se si fissa un appuntamento l'assistente valuterà le condizioni del traffico e suggerirà l'ora della partenza e via di seguito. L'articolo continua dopo il video.


Nel video, Google mette a confronto i tempi di risposta di Ice Cream Sandwich con quelli di Jelly Bean.

Forse meno visibili, infine, ma ugualmente interessanti, sono l'espansione del supporto ai sistemi di input alternativi - come quelli Braille per non vedenti - e l'evoluzione della tastiera, ora dotata di un vocabolario più ampio e in grado di fare predizioni più precise circa il testo che si intende immettere.

Nei prossimi mesi Android 4.1 Jelly Bean diventerà il sistema operativo di default per i nuovi smartphone e tablet; il primo a goderne sarà naturalmente il tablet Nexus 7, ma anche lo smartphone Galaxy Nexus dovrebbe essere tra i primi a ricevere l'aggiornamento.

Sondaggio
Qual è il genere di applicazioni che utilizzi di più sul tuo smartphone (o sul tuo tablet)?
Calendari
Giochi
Grafica
Informazioni
Internet (accesso, condivisione, ecc.)
Messaggistica
Social network
Utilità (viaggi, cucina, ecc.)

Mostra i risultati (1970 voti)
Leggi i commenti (8)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Android 4.4 si chiama KitKat

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di questi scienziati avrebbe meritato il premio Nobel?
Andrew Benson, per la scoperta del Ciclo di Calvin della fotosintesi clorofilliana.
Dmitri Mendeleev, per l'ideazione della tavola periodica degli elementi.
Fred Hoyle, per gli studi sulla nucleosintesi stellare.
Jocelyn Bell Burnell, per la scoperta delle pulsar.
Nikola Tesla, per i suoi lavori sulla trasmissione delle onde radio.
Albert Schatz, per la scoperta della streptomicina (rimedio contro la tubercolosi).
Chien-Shiung Wu, per i lavori sulla legge di conservazione della parità.
Oswald Avery, per gli studi sulla trasmissione dei caratteri ereditari tramite DNA.
Douglas Prasher, per la scoperta della proteina fluorescente verde.
Lise Meitner, per il contributo ai lavori sulla fissione nucleare.

Mostra i risultati (1621 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics