Come farsi un bel Blog

Un software italiano per mettere on line in poco tempo, facilmente e con poca spesa il proprio Blog.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-01-2003]

Paolo Valdemarin che ha fondato 13 anni fa la Evectors, si occupa prevalentemente di gestione di siti aziendali, ed unisce la sua professione alla passione per il Blog, che scrive quotidianamente in italiano ed inglese.

Dalla sua attività professionale e dalla sua passione per i Blog è nata Radio UserLand, un software per mettere on line il proprio Blog con facilità e senza troppe spese. Gli abbiamo rivolto qualche domanda per capire meglio di che cosa si tratta.

ZeusNews: "Perché hai pensato a Radio UserLand?"

Valdemarin: "Conosco Dave Winer (il fondatore di UserLand Software) da una vita, usiamo e conosciamo molto bene i loro prodotti anche per il nostro sistema di gestione dei contenuti, quindi direi che si è trattato di una scelta naturale."

ZeusNews: "Che cosa è Radio UserLand? Come funziona? Quanto costa? Quanti abbonati ha?"

Valdemarin: "Radio UserLand è un sistema di gestione di contenuti per il web. Consente molto facilmente di amministrare uno o più weblogs, di prelevare automaticamente da altri siti e visualizzarli in un'unica pagina (aggregatore di notizie). Andando un po' sotto la superficie, Radio è un vero e proprio "Personal Application Server", incorpora infatti un potente database ad oggetti, un ambiente di sviluppo ed un web server con cui i professionisti possono davvero sbizzarrirsi. Inoltre esistono diversi "tools" per Radio, alcuni gratuiti altri a pagamento, che consentono di estenderne le possibilità."

"Radio UserLand costa 60 euro Iva inclusa all'anno (si può provare gratuitamente per 30 giorni). Oltre al software forniamo anche 40Mb di spazio disco per ospitare i weblog dei nostri clienti sotto il dominio blogs.it. Chi ha già un proprio server oppure dispone già di spazio web può comunque configurare Radio per pubblicare il suo weblog sul proprio sito. I siti aperti sono stati centinaia, per ora abbiamo qualche decina di clienti attivi (ovvero che pubblicano in modo continuativo), alcuni hanno sviluppato dei siti davvero eccellenti ed innovativi con Radio."

ZeusNews: "Che futuro vedi in Italia per i Blog?"

Valdemarin: "I weblog consentono a chiunque di esprimersi, è questa la loro potenza. E' di oggi la notizia che la Cina ha bloccato tutti i weblogs ospitati da Blogspot con il proprio "Great Firewall", la muraglia virtuale che "protegge" i navigatori cinesi. Mentre una volta per poter parlare al mondo era indispensabile passare attraverso degli intermediari, oggi chiunque ha un computer può comunicare con il resto del mondo (poi una volta che si può parlare al mondo, bisogna anche trovare cosa dire!)".

"E' difficile prevedere le dinamiche che questa apertura porterà, ma sarà comunque interessante stare a vedere. Non credo comunque che in Italia succederà nulla di diverso di quanto stia accadendo nel mondo: i weblog si useranno per creare canali di comunicazione in tutti i settori."

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Andrea
Non vorrei che... Leggi tutto
15-1-2003 03:12

Pier Luigi Tolardo
Per Andrea di Torino Leggi tutto
15-1-2003 01:31

Dario Meoli
... sara' la tua ;-) Leggi tutto
15-1-2003 00:55

andrea
coda di paglia? Leggi tutto
15-1-2003 00:36

Elena Luviè
Cos'è il blog Leggi tutto
14-1-2003 17:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di questi scienziati avrebbe meritato il premio Nobel?
Andrew Benson, per la scoperta del Ciclo di Calvin della fotosintesi clorofilliana.
Dmitri Mendeleev, per l'ideazione della tavola periodica degli elementi.
Fred Hoyle, per gli studi sulla nucleosintesi stellare.
Jocelyn Bell Burnell, per la scoperta delle pulsar.
Nikola Tesla, per i suoi lavori sulla trasmissione delle onde radio.
Albert Schatz, per la scoperta della streptomicina (rimedio contro la tubercolosi).
Chien-Shiung Wu, per i lavori sulla legge di conservazione della paritÓ.
Oswald Avery, per gli studi sulla trasmissione dei caratteri ereditari tramite DNA.
Douglas Prasher, per la scoperta della proteina fluorescente verde.
Lise Meitner, per il contributo ai lavori sulla fissione nucleare.

Mostra i risultati (1803 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics