La toilette più sexy del mondo

Carta igienica di tutti i colori, design di alto livello, massima igiene. A Lisbona il bagno pubblico diventa attraente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-06-2013]

t1

Può una toilette pubblica essere sexy? O addirittura presentarsi come "The sexiest WC on earth"? A Lisbona pare proprio di sì.

Basta passare per Praça do Comércio per imbattersi in un bagno pubblico davvero insolito. E per diverse ragioni: progettazione di qualità, design sostenibile, pulizia assoluta e tanti colori che fanno allegria. Ossia tutto quello che non ti aspetti da un servizio di questo tipo.

Ma l'aspetto ancora più interessante è il concept: a realizzare e gestire il bagno è Renova, la marca leader in Portogallo nel mercato della carta igienica. Un brand che ha il coraggio di osare e che sta testando strade nuove per dare più appeal ai suoi prodotti: dalle carte colorate al servizio di e-commerce via QR avviato in metropolitana, che permette di fare acquisti in mobilità e di farseli consegnare comodamente a casa.

Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2535 voti)
Leggi i commenti (20)

In questa strategia di marketing, cosa c'è di meglio che mostrare tutte le carte, i tovaglioli e i prodotti di carta per l'igiene prodotti da Renova in un contesto insolito e... a sicura frequentazione? Così chi entra nella toilette di Lisbona può scegliere carta colorata o profumata, acquistare fazzoletti e salviettine, ma anche pins e oggetti di merchandising aziendale.

Dettaglio non da poco: usare questa toilette pubblica costa 50 centesimi. Ossia la metà rispetto alle tristi toilette pubbliche delle nostre stazioni ferroviarie. Di quelle urbane non parliamo: chi le ha viste?

Qui sotto alcune immagini.

t0
t2
t3
t4

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Giappone, WC vulnerabili ad attacchi via Bluetooth

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Magari i bagni dei locali pubblici fossero cosi...
9-9-2013 08:16

la trovo una idea intelligente...intanto è pubblicità per la azienda...che poi sia esteticamente piacevole come locale non credo debba essere un problema, il fatto che sia una toilette non per forza deve essere un cesso.. Segno più per la pulizia
15-8-2013 15:32

Bellaaaaa
2-7-2013 22:08

{Giambattista}
Non vedo il rotolo di carta bianca. Sarà un problema per i politici della mia regione abituati col tricolore a pulircisi gli onorevoli sederi. Più fortunati gli amministratori del mio comune che da Barcellona (ci vanno a nostre spese per studiare come fare di Cagliari una città turistica) potranno sempre fare un... Leggi tutto
4-6-2013 11:07

Bel metodo di :butthead: :butthead: di farsi pubblicità!
3-6-2013 00:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1231 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics