Isohunt risorge tra i siti torrent più popolari

Dopo la chiusura dell'originale, il clone sta acquistando sempre più utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-02-2014]

nuovo isohunt popolare

Con la chiusura di IsoHunt, avvenuta nell'ottobre scorso dopo 10 anni di attività, pareva che un'era fosse terminata.

Il fondatore si era accordato con le major per il pagamento di 110 milioni di dollari di danni (cifra che però alla fine non dovette pagare) e la chiusura definitiva del sito.

Ciò che gli attori di questa vicenda non avevano considerato era l'ostinazione degli utenti, che rapidamente hanno riportato in vita IsoHunt, mantenendo il nome ma senza alcun legame diretto con il sito originale.

La cosa veramente interessante è però notare come, in poche settimane, il nuovo IsoHunt sia diventato molto popolare, tanto da occupare l'ottava posizione nella classifica dei siti BitTorrent più visitati al mondo già entro la fine del 2013.

Gli utenti sono quindi certamente soddisfatti del sito, mentre meno contenti sono i vecchi amministratori di IsoHunt, i quali considerano il clone nient'altro che un bieco tentativo di trarre profitto da un nome popolare.

Sondaggio
Qual è il client torrent che utilizzi di più?
µTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2899 voti)
Leggi i commenti (10)

I gestori del nuovo sito hanno provato a contattarli ma sono stati scaricati in malo modo proprio per i motivi qui sopra esposti: non ci sarà dunque alcuna collaborazione tra il vecchio e il nuovo.

Infine, il nuovo IsoHunt deve affrontare i sospetti di chi ritiene che si tratti di uno specchietto per le allodole, magari finanziato dall'FBI, dalla RIAA o dalla MPAA.

«Non li biasimiamo, noi stessi probabilmente penseremmo la stessa cosa. E non cerchiamo di incoraggiare queste persone a usare IsoHunt.to. Ognuno dovrebbe decidere da sé. Ma ci sono un sacco di opportunità per essere anonimi in rete. Solo un suggerimento» concludono gli amministratori.

Al momento IsoHunt è perfettamente utilizzabile anche dall'Italia; viene da chiedersi per quanto tempo, considerata la crescente popolarità, le cose resteranno così prima che lo stesso fato di The Pirate Bay colpisca anche questo sito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (2265 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 gennaio


web metrics