Aerei di linea, un futuro senza i finestrini

Saranno sostituiti da schermi OLED.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-10-2014]

flight slide 02

Tra dieci anni, chi viaggia in aereo non si porrà più il problema di riuscire a sedersi vicino al finestrino, perché i finestrini non ci saranno più.

Il britannico Centre for Process Innovation ha svelato il progetto di un aereo che ne fa a meno, e adopera invece degli schermi OLED ultrasottili integrati nelle pareti interne della fusoliera.

Dal punto di vista del panorama, potrebbe anche essere meglio: l'intera superficie potrebbe essere un grande schermo OLED e proiettare le immagini dell'esterno dell'aereo; in questo modo i passeggeri avrebbero una visuale più ampia.

Inoltre, gli schermi si presterebbero a vari usi: potrebbero servire per mostrare film, consentire di navigare in Internet, visualizzare informazioni utili e messaggi importanti e anche essere adoperati per l'illuminazione.

Soprattutto, però, il CPI punta ad alleggerire l'aereo. Oggigiorno, per dotare gli aerei di finestrini che non vadano in pezzi non appena ci si libra in aria, occorre progettare con cura la fusoliera e irrobustirla proprio laddove le aperture per i finestrini rappresentano un punto debole.

Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1437 voti)
Leggi i commenti (20)

Eliminando queste aperture, sparisce la necessità dei rinforzi e il risultato è un aereo più leggero, il che a sua volta si traduce in un risparmio di carburante.

È stato calcolato che ogni riduzione pari all'1% del peso dell'aereo porti a un risparmio di carburante dello 0,75%; ciò, oltre al vantaggio economico, porta anche a una riduzione delle emissioni di CO2.

flight concept 02 1 1
flight slide 01
flight slide 03
flight slide 04

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'aereo trasparente di Airbus
La foto dei piloti che protestano contro le ''scie chimiche''
La bufala degli aerei scomparsi
Tablet in aereo, l'Europa dà il via libera
Come fermare i virus che si diffondono in aereo

Commenti all'articolo (3)

{el par}
Mi immagino questi schermi su velivoli Ryanair, dove praticamente hai in bocca il poggiatesta del sedile davanti e dove quasi non c'è posto per le ginocchia....
10-11-2014 16:07

{vittorino cavedon}
e a chi soffre di vertigini, chi ci pensa?
7-11-2014 16:05

{vbackes}
L'idea mi pare assolutamente buona ed anche implementabile senza grandi problemi. Naturalmente business class ed affini avranno diritto a "finestrini" più grandi e informazioni più ampie, ma tant'è... La cosa che mi perplime sono proprio le info e i film su uno schermo laterale al passeggero.... Leggi tutto
30-10-2014 09:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2676 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 ottobre


web metrics