Niente capezzoli su Facebook, oscurato il profilo delle Femen

Alle femministe che contestano in topless è stato oscurato il profilo: niente topless sul social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2014]

femen

Le Femen sono il gruppo femminista nato in Ucraina per contestare l'allora governo, poi deposto, che teneva troppo le parti di Putin.

Hanno riscosso parecchia notorietà in Francia grazie alle continue manifestazioni in topless, nonostante il freddo più polare; anche in Italia si sono fatte notare soprattutto per l'assalto a Berlusconi mentre andava a votare in un seggio di Milano, al grido di "Basta Berlusconi", sempre rigorosamente a seno nudo.

Le Femen hanno ottenuto il loro successo anche grazie alla Rete: recentemente sono andate anche sulla Tv italiana grazie a Giulia Innocenzi, che le ha invitate nella sua trasmissione su La7.

Ma questo grande successo, in cui a seno nudo contestavano il Papa ed esaltavano i matrimoni gay, è stata la causa di una loro esplusione dalla Rete. O per lo meno da Facebook, che ormai è diventata una buona fetta della Rete stessa (e parecchi conoscono solo quella).

Pare che migliaia di utenti Facebook, dopo la trasmissione, abbiano segnalato il profilo delle Femen come pornografico; Facebook lo ha sospeso, in nome della sua rigida e puritana policy che proibisce soprattutto l'esibizione dei capezzoli.

Le Femen sono sempre in prima linea per la libertà di espressione, anche se non mancano, a volte, nelle loro performance atti di autentica intolleranza per le opinioni degli altri. Adesso contestano l'oscuramento su Facebook e ne chiedono la revoca.

Molti che hanno contestato il profilo delle Femen poi magari solidarizzano quando, in modo altrettanto sbagliato e intollerante, vengono chiusi profili di persone e associazioni contrarie ai matrimoni gay.

Purtroppo non si è capito che la tolleranza deve valere sempre, soprattutto per chi la pensa in modo diverso da noi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Le opere d'arti di nudo mostrano corpi nudi, logico, di uomo e di donna, una scultura, un dipinto mostrano senza nessuna malizia anche i genitali, specie i genitali maschili che sono un tabù forse di più di quelli femminili. Ti sei mai chiesto perchè nei film erotici anni 70 mostrassero la donna nuda interamente mentre l'uomo... Leggi tutto
16-1-2015 18:19

Le opere d'arte di nudo femminile cosa mostrano? Corpi di donna. Perché non mettere a confronto corpi di donne? L'argomento era la censura, non la bellezza. Posso comprendere il rifiuto della pornografia ma per quest'ultima non è necessario esporre corpi femminili, capezzoli o altre parti anatomiche.. Per quest'ultima basta la volgarità... Leggi tutto
15-1-2015 19:02

Beh, anche mettere a confronto le opere d'arte con sta roba qua sarebbe da evitare... :wink: Che facciano quello che vogliono, intendiamoci, contente loro di dare questo messaggio, certo che si guardano bene dal criticare altre religioni, o anche altri sistemi tipo l'India, che le donne non le tratta di certo con i guanti. Leggi tutto
14-1-2015 17:27

Stiamo facendo cosa? La guerra ai capezzoli? Il fatto stesso che esitano parti del corpo umano che non devono essere visibili la dice lunga sulla degenerazione della nostra specie. Quante sono le opere d'arte che mostrano corpi nudi? Dovremmo chiudere i musei per questo? Sull'opportunità o meno di turbare la sensibilità di alcuni si può... Leggi tutto
13-1-2015 16:35

Ci sono pagine e pagine con profili pieni di esplicite immagini hard e a volte nemmeno segnalate vengono rimosse. Sembra che sia un bot a fare la scansione delle immagini e non una persona umana con un minimo di cervello funzionante
4-12-2014 16:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (4078 voti)
Febbraio 2023
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 febbraio


web metrics