Farsi la barba con il rasoio laser

Skarp Razor non usa le lame ma una tecnologia che promette una rasatura senza irritazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-11-2015]

Skarp Razor

Arriva dalla Svezia l'innovativo rasoio che, al posto delle lamette o del rasoio elettrico, usa il laser: lo Skarp Razor.

Il prodotto funziona grazie alla tecnologia Intense Pulse Light, nota anche con l'acronimo IPL. Funziona mediante l'utilizzo di un classico laser che si attiva quando individua una particolare particella in grado di assorbire determinate lunghezze d'onda di luce, chiamata cromoforo, che si trovano all'interno dei peli della barba ed è uguale per tutti gli uomini, indipendentemente dalla loro etnia. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1347 voti)
Leggi i commenti (12)
Il risultato è una rasatura che, a detta dei suoi creatori, non causa alcuna irritazione alla pelle poiché essa non viene raschiata dalle lame di un rasoio tradizionale: il laser si occupa di tagliare soltanto i peli. Inoltre Skarp Razor non ha bisogno di creme da barba o gel.

Il rasoio ha una vita utile di oltre 50.000 ore di utilizzo (che, considerando il tempo di rasatura, equivale a davvero molti anni) e si alimenta con una batteria AAA, che garantisce il funzionamento per oltre un mese di frequente utilizzo; può inoltre essere utilizzato sotto la doccia perché costruito con materiali impermeabili.

skarp animazione

Il rasoio è stato lanciato come progetto su Kickstarter dove gli inventori hanno raccolto a oggi oltre 3 milioni e mezzo di dollari; per 189 dollari è possibile prenotare i primi esemplari, che saranno consegnati a marzo 2016.

Aggiornamento

Come ci hanno segnalato numerosi lettori, che ringraziamo, il progetto è stato temporaneamente sospeso da Kickstarter ma è ripartito su Indiegogo. La vecchia pagina è ancora visibile su Kickstarter.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

Difatti! La depilazione laser esiste da mooolto tempo, ma ha parecchi contro, mi dicevano che è costosa, che ci metti più tempo perché la macchinetta agisce su una parte piccola. Ha dalla sua, dicono, che non è dolorosa, e che la depilazione dura di più, ma non sarà mai definitiva!! Chi "promette" una depilazione definitiva... Leggi tutto
26-11-2015 15:57

Dici? :-k Secondo me è più facile pensare che la "tecnologia di qualche millennio fa" sia risultata la migliore per lo scopo. Il pelo va tagliato, per tagliare cosa c'è di meglio di una lama? Ecco che il rasoio classico va benissimo. Poi ci sono le mille macchinette con un numero imprecisato di lame, che rischiano di... Leggi tutto
8-11-2015 12:20

Non credo che le case produttrici di rasoi tradizionali temano questa tecnologia, anche perché loro stesse producono e vendono apparecchi basati sul laser per l'epilazione, e ritengo la abbiano già provata per la rasatura ed ottenuto risultati simili se non migliori visti i mezzi che possiedono per la ricerca. In ogni caso ho forti... Leggi tutto
8-11-2015 11:30

E' certo assai probabile che: Ma in questo caso, guardando il video, mi viene il sospetto che il massimo intralcio sia proprio l'inefficienza del dispositivo in questione. Inoltre se dopo aver raccolto più di 4 milioni di $ la raccolta è stata bloccata si Kickstarter ed è ripartita su Indiegogo qualche dubbio che non sotto non ci siano... Leggi tutto
8-11-2015 10:53

{Pious}
Vista la paralisi del settore "barba" fermo alle "tecnologie" di qualche millennio fa, è logico pensare che se in un mondo in straordinaria evoluzione un settore rimane fermo all'età della pietra, ci sia qualcosa di strano e fortemente sospetto. Questo senza entrare nel merito di nessuna tecnologia.... Leggi tutto
5-11-2015 11:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1672 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics