La cornice digitale che censura i nudi

Accede alle foto dello smartphone, riconosce i volti ed elimina le foto imbarazzanti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-10-2016]

aura cornice

Le cornici digitali sono in circolazione ormai da parecchio tempo e in certe case hanno soppiantato le tradizionali cornici in grado di mostrare soltanto un'unica foto, stampata su carta.

A dire la verità, quando è iniziato il successo dei tablet sono passate un po' in secondo piano, ma ora Aura Frames intende riportarle in auge rendendole un po' più smart.

Le cornici di Aura, che misurano 8 x 12 pollici (circa 20 x 30 cm) si controllano tramite app. Sono in grado di accedere alle fotografie presenti sullo smartphone e di riconoscere i volti.

In questo modo, grazie alla funzione Smart Select, possono essere impostate per mostrare soltanto le immagini di specifici soggetti, e sono anche capaci di scartare automaticamente le foto sfocate.

Il filtro che seleziona le immagini migliori è attrezzato per individuare anche le fotografie a risoluzione troppo bassa, quelle duplicate, e anche quelle che contengono immagini di nudo, evitando il tal modo di imbarazzare gli ospiti e il padrone di casa qualora sul telefono ci fosse qualche selfie compromettente.

Sondaggio
Un collaboratore di Zeus News ci ha posto il quesito: "Mio figlio ha ormai 8 anni, che grosso modo è l'età in cui io ho ricevuto il Commodore 16 (avevo 9 anni). Lui per Natale vorrebbe un tablet. Che cosa gli regalo?" Secondo voi, è meglio regalare...
Un tablet
Un notebook
Un Pc
Un Commodore 16
Qualcos'altro

Mostra i risultati (2482 voti)
Leggi i commenti (28)

La funzione di condivisione infine permette anche di invitare altre persone a partecipare alla costruzione della collezione di foto da mostrare nella cornice.

Le cornici digitali Aura sono in vendita sul sito ufficiale al prezzo di 399 dollari (più tasse e spedizione).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Per più di 400 $ credo di riuscire a farne anche a meno... pure se scarta i nudi... :wink:
16-10-2016 14:52

Riportare in auge è una parola grossa quando con i soldi di una cornice si possono comprare 4 tablet scarsi ma che comunque fanno di più di quella cornice
7-10-2016 08:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1413 voti)
Settembre 2022
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 settembre


web metrics