La stampante che intercetta i cellulari

È la dimostrazione di quanto la rete di telefonia mobile sia fondamentalmente insicura.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2016]

stampante malvagia

Negli USA particolarmente, ma anche in altre nazioni, c'è la mania di nascondere, seppur in modo un po' grezzo, le antenne per la telefonia mobile.

Improbabili palme di metallo, lampioni che non mandano luce, tristi aste per bandiere su cui niente sventola: la fantasia si è sbizzarrita negli anni per cercare di mascherare le antenne, anche se con risultati mediocri.

Tutto ciò ha fatto nascere un'idea un po' inquietante nella mente di Julian Oliver, ingegnere e artista neozelandese che ora vive a Berlino: nascondere un'antenna cellulare in una stampante per interferire con i cellulari nelle vicinanze.

«Per diverso tempo sono stato interessato a quella strana e improbabile pratica di mascherare le torri cellulari da alberi e altri oggetti. Così ho deciso di metterne una all'interno di una stampante, che è la più diffusa forma di pianta d'appartamento, e usarla per smantellare la fiducia implicita che la gente ha nei confronti di questa tecnologia» ha spiegato l'uomo.

Oliver ha chiamato la stampante Stealth Cell Tower e l'ha resa in grado di intercettare le chiamate e gli SMS, grazie alla sua capacità di convincere i cellulari a connettersi a essa anziché alle torri esterne all'edificio.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una città online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1083 voti)
Leggi i commenti (5)

Dato che si tratta di un progetto dimostrativo, Oliver non ha programmato la sua stampante per spiare gli altri: invece, si diverte a inviare messaggi di testo alle persone nelle vicinanze, invitandoli ad «andare da lei quando sono pronte».

E se la vittima risponde al messaggio, la risposta viene stampata su carta per dimostrare quanto sia stato facile interferire nelle comunicazioni GSM.

La Stealth Cell Tower è anche in grado di effettuare chiamate, naturalmente, e se qualcuno risponde si mette a riprodurre la popolare canzone di Stevie Wonder I just called to say I love you.

Alla fine, dopo cinque minuti di "interferenza", la stampante interrompe la connessione e lascia che le sue vittime si connettano alla normale rete cellulare.

Se a prima vista tutto ciò può sembrare uno scherzo, in realtà è la dimostrazione della tesi di Oliver: la rete di telefonia mobile è estremamente insicura.

hand
Una chiacchierata con la stampante

«In un certo senso» - ammette Oliver - «il mio progetto è nato per umiliare intenzionalmente il GSM. È un sistema guasto, e c'è bisogno di crittografare le comunicazioni end-to-end».

Se quello dell'ingegnere neozelandese è soltanto una sorta di progetto di ricerca, possiamo però facilmente immaginare quanto sia semplice per chi abbia davvero intenzioni criminali inserire in un ambiente di lavoro un'antenna cellulare mascherata da stampante o qualsiasi altra apparecchiatura elettronica, e in tal modo spiare le conversazioni e i messaggi.

Realizzare un tale dispositivo non è peraltro difficile, sebbene sia certamente illegale: Oliver ha usato un Raspberry Pi, una SDR BladeRF, due antenne GSM e una stampante HP Laserjet 1320 entro la quale inserire il tutto. Il software necessario, infine, è pubblicamente disponibile sul sito di Julian Oliver.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il manichino curioso che spia i passanti
Il trojan di Stato? Lo usano un po' tutti
La scuola che spia gli studenti a casa con la webcam

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Questo messaggio è importante,sicuramente ne faranno tesoro i politici e i malfattori che poi è la stessa cosa.NON VOTATE PER VIA TELEMATICA SE NON POTETE MUOVERVI COME ME PIUTTOSTO NON VOTATE ,PERCHè SE I BROGLI CI SONO SEMPRE STATI, ADESSO SONO LEGALIZZATI. Per le conversazioni non mandate messaggi alzate la cornetta e telefonate e... Leggi tutto
15-11-2016 12:57

{Paolo iw0fzw}
Il problema della codifica dell'algoritmo GSM è cosa nota, furono I membri del CCC Chaos Computer Club a renderlo noto per primi. La notizia risale al 24 Aprile 1998 link[/url]. L'amplificazione del segnale GSM non è illegale, sullo stesso piano è anche l'amplificazione dei segnali televisivi. La cosa mi interessa relativamente,... Leggi tutto
7-11-2016 22:15

@jumpjack Sicuramente nel tuo caso si tratta di un banale transceiver, cioè di un accoppiata di radio ricevitore e trasmettitore regolata sulle bande GSM. Per questo lavoro è sufficiente una radio analogica, che si limita ad amplificare il segnale senza decodificarlo.
7-11-2016 15:28

{gosp}
@ jumpjack E' legale ed è usato comunemente da anni per incanalare i segnali telefonici in aree dove non arriverebbero, come hai fatto tu. E' usatissimo da metropolitane, aziende e ospedali (questi ultimi normalmente hanno due livelli interrati, uno per le macchine medicali e uno per i magazzini, completamente schermati... Leggi tutto
7-11-2016 13:27

Per 50 euro ho comprato su amazon un "ripetitore GSM/3G", che grazie a un'antenna esterna "sposta" il segnale dal giardino, dove almeno un po' arriva, a dentro casa (tramite una seconda antenna), dove normalmente ho ricezione zero (adesso ho quattro tacche). Non so quanto sia legale produrre e vendere questi... Leggi tutto
7-11-2016 12:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2650 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics