Mondadori ferma il pirata delle riviste



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-08-2017]

avaxhome

Nelle aule della sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Milano è stata recentemente riconosciuta la reiterata violazione dei diritti di Mondadori da parte del portale pirata "dasolo" che, senza alcuna autorizzazione, pubblicava le testate del gruppo permettendo lo sfoglio e il download agli utenti del web.

Sondaggio
Con quale di queste dieci affermazioni concordi di più?
I soldi non sono tutto nella Vita. Adesso cerca di farlo capire anche all'ufficiale giudiziario.
Non bisogna calpestare i Sentimenti altrui. Gli unici autorizzati a farlo portano gli anfiibi.
Ama il prossimo tuo. No, non questo, il prossimo!
La Salute è la cosa più importante. C'è soddisfazione a suicidare un organismo funzionante al 100%?
E' l'Amore che muove il Mondo. Chi ha premuto il bottone della pausa?
Una persona Produttiva si alza all'alba. Proprio mentre sta chiudendo la Borsa di Tokio.
La Famiglia è uno dei valori fondamentali. Me lo dicono sempre le mie due mamme e i miei tre papà!
Il Lavoro ci rende liberi. Questo è giusto, infatti sappiamo da dove viene la frase, vero?
Il merito viene sempre premiato. Specie se i tuoi talenti li esprimi nel sesso con qualcuno ricco.
Non dovrei perdere tempo a leggere fesserie del genere. Hai ragione, ma l'hai capito troppo tardi!

Mostra i risultati (2202 voti)
Leggi i commenti (17)

Dopo l'invio di diffide all'hosting e ai service provider, Mondadori, rappresentata dall'avv Alessandro La Rosa dello studio Previti, ha deciso di sottoporre il problema al giudice che ha accolto totalmente le richieste, per cercare di ottenere una decisione pilota e mettere un freno a un fenomeno sempre più incontrollabile e dannoso per tutti i titolari dei diritti protetti.

Il provvedimento in questione (ordinanza del 24/7/2017 - dott.ssa Zana) va ben oltre la valutazione del singolo sito dasolo.online, poiché il giudice ha ordinato che venga impedito l'accesso anche a tutti gli altri siti web con nome a dominio dasolo, indipendentemente dalla loro declinazione, perché ciascuna violazione risponde a un unico piano preordinato dal portale pirata.

La decisione, che si è affiancata al sequestro del sito da parte della polizia giudiziaria penale, nell'ambito di una più vasta operazione che ha coinvolto 50 domini tra cui quello incriminato, si pone al culmine di una lunga attività di monitoraggio strutturata dal gruppo Mondadori con l'aiuto della società DcP (Digital Content Protection), nell'ambito di un progetto di antipirateria più ampio, che vede coinvolte la direzione affari legali e societari e l'area digital dei magazine del gruppo Mondadori.

Alcuni service provider sono stati inoltre chiamati in causa come intermediari che forniscono i servizi di connessione. Estranei all'attività illecita, è stato comunque ordinato loro di adottare misure tecniche idonee a porre fine alla violazione.

Già diligenti ai loro obblighi di informativa previsti dalla legge, dopo l'ordine del giudice si sono attivati per inibire l'accesso alle declinazioni del nome a dominio dasolo oggi note, e a tutte quelle in futuro registrabili, e in caso di inattività sono previste a loro carico sanzioni onerose per ogni giorno di ritardo, attivabili da Mondadori senza ulteriori avvisi poiché, secondo l'ordinanza, pur non responsabili delle violazioni dei diritti protetti, i service provider hanno l'obbligo di attivarsi con tutte le misure ragionevoli per rendere sempre più difficile la vita dei "pirati del web."

Più salata la pena per l'hosting provider, condannato anche alla rifusione delle spese legali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Cioè se un bel giorno qualcuno di Mondadori decide che c'è stata una violazione. lo segnala, nessuno verifica la veridicità dall'affermazione e la sanzione viene irrogata??? :shock: Spero bene che non sia così, spero proprio di aver capito male! Leggi tutto
14-8-2017 16:37

{ginot4v3r4}
Ma come fa un portale a pubblicare le testate? E poi... le testate in questione sono composte da pagine sulle quali si vedono delle pieghe? Sono talmente perfetto che a caricarle non può essere che uno che lavora nella casa editrice in questione.
8-8-2017 09:48

{Teresa}
E' pazzesco come le autorità (e di conseguenza i poi i Media lo sbandierino), si vantino di aver "debellato un traffico illecito" o "inflitto un duro colpo alla pirateria" ecc.ecc. quando poi, gli stessi portali non fanno UN SINGOLO giorno di "offline" operando indisturbati attuando un semplice... Leggi tutto
5-8-2017 11:17

{ALIX}
Ha cambiato dominio, ed è diventato italiashare.info... Allora cosa hanno fatto?
5-8-2017 01:18

"pur non responsabili delle violazioni dei diritti protetti, i service provider hanno l'obbligo di attivarsi con tutte le misure ragionevoli" Ecco un concetto che a quanto pare sta prendendo piede fra i giudici, e che io francamente non riesco a capire. Mi risulta ci sia una direttiva europea che vieta ai provider di... Leggi tutto
4-8-2017 21:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come ti comporti quando ricevi una "bufala" via email?
A costo di cancellare anche avvisi potenzialmente veri, straccio tutto appena arriva.
Li leggo e inoltro solo quelli che ritengo potenzialmente veri, ma all'atto pratico non me ne curo.
Inoltro quelli veri e ne seguo le indicazioni.
Ma quali bufale? Ho appena vinto 1.000.000 di euro rispondendo a una email.
Io stesso ho messo in circolazione qualche bufala.

Mostra i risultati (2871 voti)
Ottobre 2017
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Il caso dell'iPhone 8 che si gonfia mentre è in carica
Gli auricolari di Google che traducono le conversazioni in tempo reale
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Con un salto quantico, Firefox diventa più veloce di Chrome
Settembre 2017
Internet Explorer spiffera quel che digitiamo nella barra
Windows, gli ultimi aggiornamenti bloccano gli account utente
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
Tutti gli Arretrati


web metrics