Facebook: niente soldi per chi diffonde fake news

Il social network taglierà gli introiti pubblicitari alle Pagine che pubblicano bufale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-08-2017]

facebook fake news

Da quando ha dichiarato guerra alle notizie false - in buon italiano: fake news - Facebook ha iniziato a mettere in atto tutta una serie di accorgimenti per evitarne la proliferazione.

Ora ha scoperto che il modo migliore per far sparire chi diffonde falsità è sospenderne l'alimentazione: in altre parole, togliergli il diritto a godere dei proventi della pubblicità.

L'annucio della nuova misura anti-fake news è stato dato ufficialmente e la sua messa in opera avverrà a breve.

«Se qualche Pagina condividerà ripetutamente storie indicate come false, a questi recidivi non sarà più permesso di mettere pubblicità su Facebook» scrive, minaccioso, il social network in blu.

Sondaggio
Per cosa soprattutto ti sono utili i social media, sul lavoro?
Per prendermi una pausa dal lavoro
Per comunicare con gli amici e la famiglia mentre sono al lavoro
Per comunicare con i miei contatti professionali
Per trovare informazioni che mi aiutino a risolvere problemi di lavoro
Per costruire o rinforzare relazioni personali con i colleghi o i miei contatti di lavoro
Per scoprire cose sulle persone con cui lavoro
Per porre domande relative al lavoro a persone fuori dalla mia azienda
Per porre domande relative al lavoro a persone dentro la mia azienda

Mostra i risultati (311 voti)
Leggi i commenti (10)

L'idea è che chi diffonde notizie fasulle lo faccia per trarvi un guadagno grazie alle pubblicità che può mostrare ai visitatori della sua Pagina. Se non ci sono pubblicità non c'è nemmeno il guadagno, e quindi sparisce l'incentivo a pubblicare le bufale.

«Le notizie false» - spiega Facebook - «sono dannose per la nostra comunità. Rendono il mondo meno informato ed erodono la fiducia».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Mozilla si scaglia contro le fake news
Dopo la fake news, la fake music? Gli inganni su Spotify
Come contrastare le ''fake news''
Fake news: le gravi colpe dei social network
Chi diffonde bufale si arricchisce (sulle spalle della comunità)
Facebook, una task force per combattere le notizie false

Commenti all'articolo (3)

Puro fumo negli occhi da parete di fessbuk... :roll:
2-9-2017 19:16

Da quel che vedo io, la maggioranza dei link facebook bufalari rimandano a siti web esterni pieni zeppi di banner. A conti fatti non credo cambierÓ nulla...
30-8-2017 12:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa pensi della domotica?
Se ne parla da almeno dieci anni ma di applicazioni pratiche ne ho viste ben poche.
I prodotti disponibili sono troppo costosi, non hanno mercato.
E' il futuro ma qualcosa si vede giÓ oggi.
Si possono ottenere dei discreti risultati senza svenarsi: basta la propensione al "fai da te" e un po' di hacking.
Prima che io finisca di rispondere a questo sondaggio... il frigorifero avrÓ fatto la spesa on line da solo e il forno avrÓ deciso la mia cena sulla base dei miei gusti e degli ingredienti che ho in casa, mentre sullo smartphone mi sarÓ apparsa l'immagine di un venditore di aspirapolveri che ha appena suonato al citofono. Ma ovviamente a pulire i pavimenti ci pensa il robottino.

Mostra i risultati (1155 voti)
Novembre 2017
iPhone X paralizzato dal freddo: lo schermo smette di funzionare
In prova: Amazon Fire Tv Stick - Basic Edition
iPhone X, campione di fragilità
Licenziato per aver detto la verità
Arriva il DVB-T2, dovremo cambiare il televisore: come scegliere quello giusto
Windows 10 non sarà più gratuito
Ottobre 2017
Youtuber svela l'iPhone X in anteprima e fa licenziare il padre da Apple
Amazon Key dà al corriere le chiavi di casa
Come far risorgere le app cancellate dal Fall Creators Update
Malware per violare i bancomat in vendita nel dark web
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics