L'app che ti dice a quale opera d'arte assomigli



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-09-2018]

Google Art Selfies

Se vi hanno mai detto che somigliate alla Gioconda - piuttosto che a un Arlecchino di Picasso - e non ci avete mai creduto, ora potete chiedere conferma a Google.

L'ultimo aggiornamento dell'app Arts & Culture è infatti in grado, a partire da un selfie, di indovinare a quale opera d'arte famosa assomigli il soggetto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale metodo utilizzi nell'apprendere un linguaggio di programmazione?
Corsi tradizionali in aula.
Internet e corsi online.
Libri e manuali.
Altro.
Non programmo.

Mostra i risultati (2870 voti)
Leggi i commenti (15)
Usando tecnologie di apprendimento automatico, la funzione Art Selfie esamina l'autoscatto confrontandolo con il proprio database di dipinti famosi e restituisce come risultato l'opera maggiormente simile, fornendo anche una percentuale di accuratezza che indica la somiglianza tra la foto e il ritratto.

A partire da lì, poi, si può iniziare un viaggio per ottenere ulteriori informazioni sull'opera e sull'artista.

Qui sotto, il video di presentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

E le pecore belano con sempre maggior convinzione... :roll:
14-9-2018 18:45

{ottavio}
Un'app straordinariamente utile, non c'è che dire, specie per narcisisti e simili. Mentre i produttori rastrellano dati e nel contempo sperimentano e migliorano i loro software. Tutti felici.
11-9-2018 17:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6134 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 dicembre


web metrics