Chrome ti avvertirà se stai digitando un indirizzo web sbagliato



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-02-2019]

chrome typosquatting

Può capitare, scrivendo un URL nella barra del browser, di sbagliare a digitare.

Se quello che si sta cercando è un sito dotato di un minimo di popolarità, la forma errata dell'indirizzo web che si finisce con lo scrivere porta generalmente a un sito fasullo pieno di di popup pubblicitari quando va bene e a un sito di phishing quando va male.

È la pratica del typosquatting, con la quale chi la pratica spera proprio negli errori dei navigatori per accalappiare qualche vittima o almeno collezionare qualche clic.

Per combatterla, presto Google Chrome integrerà un sistema di verifica degli indirizzi: se quanto digitato sembrerà al browser come un indirizzo scritto in maniera erronea, con il rischio di condurre a un sito ingannevole, allora comparirà una barra che suggerirà la forma corretta.

Per esempio, se si cerca di raggiungere il sito di PayPal ma si scrive qualcosa come paypai.com nella barra, Chrome chiederà Forse intendevi https://paypal.com/ ?, avvertendo l'utente.

Sondaggio
Sempre più siti richiedono dati personali in fase di registrazione. Tu come ti comporti?
Li concedo senza problemi.
Piuttosto rinuncio al servizio.
Inserisco dati falsi.
Li concedo solo se ho vera necessità del servizio e comunque solo se il sito mi sembra serio.

Mostra i risultati (5334 voti)
Leggi i commenti (13)

Questa funzione è già presente e attiva nella versione di sviluppo del browser di Google (canale Chrome Canary) e si attiva scrivendo nella omnibox la stringa chrome://flags/#enable-lookalike-url-navigation-suggestions.

In realtà, anche la versione stabile di Chrome gestisce quel comando, ma la funzione associata di verifica è evidentemente incompleta, in quanto non riconosce gli indirizzi scritti erroneamente.

paypai
attivazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Domini .it con l'accento
Attenzione agli errori typosquat
L'ICANN liberalizza i domini generici
Google accusata di lucrare sul typosquatting
Typosquatting

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1283 voti)
Febbraio 2019
WinRAR, falla vecchia di 14 anni minaccia 500 milioni di utenti
Blu-ray in declino, Samsung cessa la produzione di lettori
Chiavette USB per rilevare eventuali cyberattacchi
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Cassandra Crossing/ Colore viola addio
Microsoft: Non comprate Office 2019
Storia di un attacco informatico a una banca
Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene
Windows Update irraggiungibile, ma torna a funzionare cambiando i DNS
Prosecco italiano sotto accusa: distrugge le colline da cui nasce
Gennaio 2019
Cassandra Crossing/ Truffati o indotti in errore?
La lavastoviglie compatta che lava i piatti in 10 minuti
Microsoft azzoppa Windows Media Player in Windows 7
Facebook vuole unificare Instagram, Messenger e WhatsApp
Windows Lite farà piazza pulita delle ''piastrelle'' nel menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics