Il guanto che traduce la lingua dei segni in parlato



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-07-2020]

guanto lingua segni0

La lingua dei segni è un'invenzione certamente preziosa, che permette di comunicare a chi non è in grado di adoperare l'udito o la voce ma, come tutte le lingue, deve essere imparata.

guanto lingua segni 3

Per facilitare la comunicazione tra chi usa la lingua dei segni e chi non la conosce, un gruppo di ricercatori della Samueli School of Engineering (presso l'Università della California a Los Angeles) ha ideato capace di tradurre la Lingua dei Segni Americana in inglese.

Concettualmente, l'idea è tutto sommato semplice: sui guanti sono montati dei sensori che rilevano i movimenti della mano e delle dita. Il software deputato a gestire il rilevamento, che può essere montato come app su uno smartphone, si occupa di tradurre il segno identificato in lingua parlata, riprodotta dall'altoparlante del telefonino stesso.

L'idea non è esattamente nuova, ma l'apparecchiatura necessaria è molto meno ingombrante delle alternative sviluppate sinora, e anche più economica: i componenti necessari costano appena 50 dollari, cifra che - qualora si riesca a raggiungere la fase della produzione di massa - potrà scendere ancora.

Il prototipo funziona piuttosto bene: è in grado di identificare 60 dei segni usati dalla Lingua dei Segni Americana con una precisione del 99%.

«La nostra speranza» - spiegano i ricercatori - «è che tutto ciò diventi un modo semplice, per coloro che usano la lingua dei segni, per comunicare con quanti non la conoscono senza aver bisogno di qualcuno che traduca. Speriamo inoltre che aiuti un maggior numero di persone a imparare la Lingua dei Segni».

Qui sotto, il video dimostrativo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Talking Hands, progetto vincitore alla Makerfaire di Roma nel 2016 https://www.repubblica.it/tecnologia/2016/10/15/news/maker_faire_vincitori-149867479/ https://www.sordionline.com/tecnologia/2018/10/maker-faire-2018-talking-hands-il-guanto-che-supporta-le-disabilita-uditive/ https://youtu.be/UsDrs07A2fU?t=407 spinoff universitario... Leggi tutto
16-7-2020 09:07

{ziabat}
Eh, non esiste UNA lingua dei segni, ne esistono molte, anche se un popolo culturocentrico come quello americano non lo sa. Le corna della fotografia la dicono lunga (e anche il mignolo, un medio alternativo...:). Detto questo, è un passo interessante, e spero che prenda piede anche per gli altri linguaggi. Neuralink e... Leggi tutto
15-7-2020 20:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1743 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics