Rimandato il Pc di Google

Per ora non esce il Pc da 200 dollari, ma sarà possibile accedere al motore di ricerca dai telefonini Motorola. Nasce Google Pack, una raccolta di software.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-01-2006]

Foto di Alex Dell

La novità 2006 di Google non sarà un Pc da 200 dollari o poco più, senza software perché scaricabile dalla Rete, come volevano i rumor di questi giorni;

Il più potente motore di ricerca del mondo e una delle multinazionali in testa alla Borsa Usa ha annunciato invece un accordo con Motorola, per permettere ai possessori di telefonini di consultare il motore di ricerca Google premendo un semplice tasto; previsto anche l'accesso alla potente GMail, la posta elettronica di Google, in modo semplice e diretto.

Nasce anche Google Pack, in versione beta, una raccolta di software già conosciuti e diffusissimi, come Google Desktop, Google Toolbar, Mozilla Firefox, Adobe Reader 7 e simili.

In Italia finora a governare e orientare il mercato dei servizi di telefonia mobile sono stati più i gestori mobili (Tim, Vodafone, 3) che gli stessi produttori di telefonini. Non a caso Telecom Italia darà nei prossimi mesi ai titolari di un indirizzo email Alice la possibilità di ricevere su un telefonino Tim le email, mentre la stessa casella Alice arriverà a 3 Gbyte di spazio con la possibilità di ricevere e inviare messaggi fino a 30 Mbyte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

Sbaglio o Motorola Leggi tutto
7-1-2006 13:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
Sì, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
Sì, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente è attento: non c'è motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. Sì, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (2339 voti)
Gennaio 2022
Nvidia e Arm, l'accordo è vicino a saltare
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 gennaio


web metrics