La rivoluzione dei Foneros

Il movimento per la condivisione gratuita della connessione WiFi sta facendo proseliti in tutto il mondo. Anche in Italia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2006]

Foneros

Quante volte abbiamo sognato, con la crescente diffusione delle tecnologie wireless, di poter un giorno accedere a Internet ovunque ci troviamo, sfruttando un hot spot WiFi gratuito? E quante volte ci siamo scontrati con una realtà che contempla solo pochi punti di accesso, a un canone salato, magari disponibili solo per chi si abbona al servizio?

Proviamo a immaginare un altro scenario. Una connessione a banda larga ormai ce l'hanno in tantissimi - questioni di digital divide a parte. Se ognuno di questi utenti mettesse a disposizione gratuitamente una piccola fetta della propria banda, installando un access point WiFi, potremmo essere sicuri di riuscire a trovare un hot spot gratuito ovunque ci troviamo. E' quello che si propongono i Foneros.

Con questo nome si identifica un movimento, nato in Spagna alcuni mesi fa e che ora vanta decine di migliaia di utenti, che sognano un'accessibilità alla Rete universale. Le regole sono semplici: condividi il tuo accesso WiFi e potrai usufruire degli accessi messi a disposizione dagli altri Foneros.

Geniale. Più utenti si iscrivono, più probabilità avrai di trovare un punto di accesso. L'obiettivo è di raggiungere un milione di hot spot gratuiti in tutto il mondo. Per chi si sposta sovente, diventare un Fonero può essere una grande opportunità. Senza contare lo spirito di condivisione che anima l'intera community, e che può paragonarsi a quello dei primissimi gruppi di utenti delle reti peer to peer. L'utente interessato a questo tipo di condivisione può diventare un Fonero di tipo Linus.

Sono previsti anche Foneros di tipo Bill: in questo caso l'utente mette a disposizione un accesso in WiFi e chiede un contributo agli altri Foneros di passaggio che volessero accedere alla rete. Questo tipo di profilo è indicato per chi non viaggia, ma magari ha a disposizione un locale aperto al pubblico e frequentato da tante persone: potrebbe essere anche il bar sotto casa vostra.

I riferimenti a Linus Torvalds della comunità Linux e a Bill Gates di Microsoft sono, evidentemente, voluti. I Foneros di tipo Linus sono quelli che desiderano una connessione free (libera e gratuita) ovunque: per strada, al parco, in Italia come all'estero. L'utente che sposa la filosofia Linus mette la propria connettività a disposizione di ogni altro Fonero di tipo Linus, e avrà accesso alle reti anche degli utenti di tipo Bill.

Viceversa, gli utenti Bill sono quelli che preferiscono "mungere" la propria connessione a Internet. Si possono identificare nel profilo Bill i piccoli, medi e grandi imprenditori.

Un terzo profilo, denominato Alien, è previsto per chi non intendere condividere la propria connessione, ma soltanto accedere a pagamento a quella degli altri Foneros (Linus e Bill). Le tariffe previste sono di 5 euro per 24 ore di connessione, e di 40 euro per un mese di accesso. CONTINUA

Leggi la seconda parte - Come diventare Foneros e vivere felici
Leggi la terza parte - I Foneros, i provider e il decreto Pisanu

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

micro-onde e salute Leggi tutto
23-5-2006 19:37

i furbacchioni del WiFi Leggi tutto
22-5-2006 19:02

verranno a beccare te titolare della connessione adsl Leggi tutto
22-5-2006 18:04

i provider vanno coinvolti nel progetto Leggi tutto
22-5-2006 10:54

E' sicuramente questa. Leggi tutto
22-5-2006 10:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (2185 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics