Vodafone contro Telecom e il Tar contro Alice

Vodafone denuncia l'ex monopolista perché blocca l'operazione di trasformazione dei numeri fissi in mobili. Intanto il Tar blocca Alice 20 Mega.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2006]

Vodafone Italia ancora contro Telecom Italia. Una denuncia è stata depositata al Tribunale di Milano per concorrenza sleale: Telecom Italia boicotterebbe Numero fisso Vodafone.

L'operazione, lanciata da pochi giorni, offre agli abbonati Vodafone Casa di lasciare definitivamente Telecom Italia, trasformando il proprio numero fisso in numero mobile senza cambiarlo, oppure acquistandone uno nuovo, sempre camuffato (grazie al prefisso) da telefono fisso.

Per Telecom Italia si tratta di una rappresaglia contro la causa che alcuni mesi fa Vodafone aveva intentato contro Unico, il telefonino dual mode che può essere utilizzato come telefono fisso in casa e fuori come mobile. L'Authority aveva posto dei limiti nell'offerta di Telecom Italia dell'Unico perché non ripetibile dai suoi concorrenti e questa decisione aveva spinto Telecom Italia ad annunciare (questa almeno è la versione ufficiale) lo scorporo delle attività di Tim, fuse con Telecom quasi due anni fa.

Ora Telecom Italia blocca Vodafone, sostenendo che il carrier mobile non è un operatore di telefonia fissa; Vodafone replica che nel 1999 aveva chiesto e ottenuto un'autorizzazione da parte dell'Authority anche per la telefonia fisso, tanto che la stessa Authority le aveva assegnato un preciso arco di numerazioni fisse.

E' però vero che anche Vodafone, considerata per le sue dimensioni dall'Authority operatore dominante nel mobile, ha lanciato un'offerta difficilmente ripetibile dai suoi concorrenti: non da Wind (che ha sia fisso che mobile) ma certamente da Tele2 e Tiscali nel fisso e da 3 nel mobile.

Vodafone oltretutto ricorre alla magistratura ordinaria, scavalcando Authority per le Comunicazioni e Antitrust, forse perché le vede troppo deboli con Telecom.

Siamo alle solite: la guerra tra Telecom Italia e i suoi concorrenti si ripercuote negativamente con una riduzione delle possibilità di scelta e dei vantaggi per i consumatori; in altre occasioni gli stessi operatori si mettopno d'accordo e fanno cartello, come è successo per anni tra Tim e Vodafone, condannate e sanzionate per questo cartello dall'Antitrust (negli anni scorsi).

Una prova della presunta debolezza dell'Authority delle Comunicazioni nei confronti di Telecom Italia potrebbe essere la bocciatura da parte del Tar del Lazio della decisione di autorizzare l'offerta commerciale Alice 20 Mega di Telecom Italia, perché non ripetibile negli stessi termini da parte dei concorrenti; ma l'ex monopolista non si arrenderà e ricorrerà al Consiglio di Stato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

Qualunque cosa?!?!? Leggi tutto
8-11-2006 09:44

{Anna}
E' inutile esercitare il braccio di ferro!!!! Leggi tutto
8-11-2006 08:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra questi tablet ti sembra la migliore alternativa all'iPad mini di Apple?
Google Nexus 7, con schermo da 7 pollici, Android 4.3 e prezzo a partire da 229 euro.
Amazon Kindle Fire HD, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 139 euro.
Amazon Kindle Fire HDX, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 229 euro.
LG GPad 8.3, con schermo da 8,3 pollici, Android 4.4 e prezzo a partire da 249 euro.
Dell Venue 8 Pro, con schermo da 8 pollici, Windows 8.1 e prezzo a partire da 289 euro.
HP Slate 7 HD, con schermo da 7 pollici, Android 4.2 e prezzo a partire da 199 euro.
Un altro

Mostra i risultati (598 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics