Tariffe dei cellulari verso un rialzo

L'ipotesi più probabile è che i gestori mobili recupereranno la perdita del taglio delle costo delle ricariche con l'aumento delle tariffe.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-02-2007]

Con il famoso decreto sulle liberalizzazioni, dal 5 marzo non si pagheranno più costi aggiuntivi sulle ricariche dei cellulari e nei giorni scorsi la Camera ha deciso che il taglio dovrà riguardare anche eventuali costi aggiuntivi sulle carte prepagate del digitale terrestre o per Adsl a consumo.

Il problema è che questo provvedimento è nato dopo l'approvazione della legge Finanziaria che prevede le entrate e le uscite di stato ed enti locali per l'anno in corso e non ha previsto dunque il mancato introito di Iva e altre tasse che lo Stato incassava sui proventi dei gestori mobili grazie ai costi di ricarica che sono intorno a 1,3 miliardi di euro.

La mancata entrata rischia di far saltare conti già precari, ma il ministro dell'Economia (prima che il Governo cadesse) ha voluto tranquillizzare il Parlamento con una relazione tecnica: non ci saranno meno entrate perché i consumi telefonici aumenteranno cioè la gente spenderà in traffico quello che risparmierà in costi di ricarica ma anche i gestori aumenteranno le tariffe dei cellulari.

Qui nasce un problema perché il provvedimento è nato per fare risparmiare i consumatori e l'Authority delle Tlc ha già promesso che vigilierà perché non ci siano aumenti delle tariffe dei mobili anche se i gestori sono decisi ad andare alla carica perché, secondo loro, senza i costi delle ricariche, le tariffe italiane sono tra le più basse d'Europa e il governo sembrerebbe pronto a dar loro ragione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Probabilmente nel contrato c'è scritto che l'azienda può aumentalre. E non è che si possa firmare un altro contratt, se non si è d'accordo. Come si suol dire: o firmi 'sto contratto, o non telefoni.
25-2-2007 21:44

Scusate, ma come è possibile che i gestori dicano che le tariffe devono essere aumentate e si aumentano in automatico :?: Quando ciascuno di voi (o meglio, ciascuno di voi che abbia un cellulare, e purtroppo penso ciascuno di voi!) ha "firmato" un contratto con il proprio gestore telefonico, non ha stabilito quale tariffa... Leggi tutto
25-2-2007 12:57

Eppure questi che si lamentano dopo aver usato il cellulare così, penso siano quelli a cui meno importa spendere meno Ho sull'autobus (o sul treno) visto (anzi sentito mio malgrado perché sia per la vicinanza sia peril volume divoce non potevo non sentirle) persone che quando io sono salito io erano già al telefono e quando io sono... Leggi tutto
24-2-2007 20:26

e fare un utilizzo del cellulare un poco più razionale? Leggi tutto
24-2-2007 13:54

Non credo che il Governo avrà meno entrate a causa dell'abolizione dei costi di ricarica dei cellulari, perchè ha già provveduto con l'emanazione di tasse che guarda caso vanno a toccare proprio le fasce più deboli. Chi forse avrà meno introito saranno le ditte di telefonia, ma anche qui la cosa è relativa poichè credo che ciò che prima... Leggi tutto
22-2-2007 23:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è lo strumento di informazione di cui ti avvali di più?
I media tradizioniali (Tv, radio, stampa, ecc.)
Internet, soprattutto i siti autorevoli (Repubblica, Corriere, ecc.)
Internet, soprattutto i siti indipendenti o di controinformazione
Internet, soprattutto i social network (Twitter, Facebook, ecc.)
Non mi fido di nessun media e credo solo a quello che vedo

Mostra i risultati (3065 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics