Anche Ibm adotta il cross-licensing

Big Blue si impegna a fornire libero accesso ai brevetti per lo sviluppo di oltre 150 standard per il software.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-07-2007]

ibm

Un ulteriore passo avanti nell'adozione del cross-licensing come principio cardine su cui basare l'innovation tecnology è stato fatto: è di queste ore l'annuncio con cui Ibm dichiara di voler fornire libero accesso ai brevetti per lo sviluppo di oltre 150 standard per il software.

Non si tratta della solita licenza royalty free (di durata limitata) concessa agli sviluppatori, ma di una vera e propria rinuncia ai diritti sulla proprietà intellettuale di brevetti relativi all'open source (con un occhio di riguardo soprattutto per chi opera in campo educativo e sanitario) di cui potranno beneficiare non solo distributori, sviluppatori o produttori, ma anche clienti e utenti finali.

Partendo dal presupposto che l'utenza generalmente adotta nuove tecnologie solo nel momento in cui si sincera di poterle trovare in una serie di prodotti intercambiabili e compatibili fra loro, Ibm ha deciso di incoraggiare una diffusione più ampia degli open standard; infatti le specifiche software e i protocolli sdoganati attengono standard di settore analoghi a quelli riflessi nei web services: programmazione, transazioni e scambio dati su Internet e sul web (generalmente amministrati da consorzi quali W3C e Oasis).

L'obiettivo è quello di raggiungere una sempre maggiore compatibilità fra diversi dispositivi informatici e software, ma anche favorire l'innovazione nel settore, cancellando sul nascere le controversie per questioni di royalty che generalmente accompagnano ogni innovazione di una certa portata che fa la sua comparsa sul mercato.

La speranza è che presto altre società titolari di diritti di proprietà intellettuale, seguendo l'esempio di Ibm, si impegnino in tal senso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

IBM ed il Cross-Licensing Leggi tutto
12-7-2007 15:57

Indubbiamente, il management di Big Blue si dimostra pi¨ sicuro della propria forza e di mentalitÓ pi¨ aperta di quelli di Redmond, che sono affaccendati in troppe cose per riuscire a tenere d'occhio tutto quanto e nel migliore dei modi. Con la riserva di sempre, e cioŔ che senza motivo il cane la coda non la muove... ;-) e che... Leggi tutto
12-7-2007 12:15

IBM e il Cross-Licensing Leggi tutto
12-7-2007 09:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Parlamento una proposta di legge vorrebbe obbligare i nuovi esercizi pubblici (ristoranti, negozi e via dicendo) a mettere a disposizione gratis degli utenti la possibilitÓ di navigare col Wi-Fi in Internet. Secondo te...
╚ una novitÓ giusta e moderna.
╚ un obbligo (costoso) in pi¨, da evitare.
Ottimo, ma si dovrebbero prevedere degli sconti fiscali per l'esercente.
La connessione sarÓ lenta, e poi con gli smartphone il Wi-Fi chi lo usa oggi?
Non mi interessa.
Non saprei.

Mostra i risultati (2396 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics