Come rubare 50.000 dollari un centesimo alla volta

Aprendo migliaia di account su Google Checkout e PayPal, c'è chi ha accumulato una piccola fortuna.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-06-2008]

Come rubare 50.000 dollari un centesimo alla volta

Quando si apre un account con servizi per il pagamento online del tipo di Google Checkout o PayPal, viene generalmente accreditata una piccola somma di denaro per essere sicuri che la carta di credito (o di debito) collegata all'account funzioni.

Si tratta di importi minimi, che vanno da pochi centesimi a un paio di dollari al massimo. La faccenda inizia però a diventare più interessante se il numero di account aperti è molto elevato: pochi centesimi, un dollaro o due, moltiplicati per migliaia di account, possono produrre una somma considerevole.

Con un ragionamento di questo tipo il californiano Michael Largent ha creato uno script che ha aperto per lui 58.000 account, permettendogli di accumulare in totale circa 50.000 dollari in diversi conti.

Chiaramente la quantità fuori dal comune di piccoli pagamenti ha insospettito la banca, che infatti ha chiesto spiegazioni; Largent ha risposto dicendo di non aver fatto niente di male, avendo rispettato le condizioni dei vari siti.

I soldi gli servivano per pagare i debiti e la policy di Google - ha affermato il californiano - non impedisce di registrare più account con più indirizzi e-mail. Ora a Mountain View staranno probabilmente pensando di rivedere i termini del servizio visto che solo a Google sono stati sottratti 8.000 dollari in questo modo.

Per ora Largent è libero su cauzione. Ciò che in realtà l'ha messo nei guai, comunque, non è la tecnica usata per accumulare il denaro ma l'aver fornito generalità false per gli account, usando persino nomi di personaggi dei cartoni animati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)


Ho capito ma se una volta fai una verifica lo posso capire, cio che non capisco perch dopo la verifica tu vai tranquillo di usare paypal e ti ritrovi al punto 1, Pensi: ho sbagliato qualcosa, registra di nuovo, 1$. A me poi da buon fesso 4 volte. E poi mi sa che per ogni acquisto sotto i 100 euro ti fottono 1 euro, o sbaglio? Leggi tutto
8-6-2008 15:43

ess trovare 50 000 nomi di persone nn mica faile... servono anche i personaggi della Walt Disney ... ahah :lol: nn ho ben chiaro come abbia fatto.. cmq sia deve fornire una carta di credito lui, come fai a sottrarre i soldi? i soldi vengono presi dalla carta che fornisce. forse in america c'e un bonus ad aprire un account paypal? ... Leggi tutto
6-6-2008 14:26

Probabilmente ha utilizzato programmi di affiliazione (tra cui quello di paypal), non questo sistema (o in aggiunta a esso).
4-6-2008 12:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual la tua app di instant messaging preferita?
WhatsApp
Telegram
Wickr
LINE
Kik
Tango
WeChat
Viber
Indoona
Snapchat
Facebook Messenger
Un'altra (indicala nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (2121 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics