Microsoft presenta Nanotouch, il touchscreen trasparente

Il problema con gli schermi sensibili al tocco è che le dita coprono una parte importante dello schermo e non si riesce a vedere dove si clicca. Se la zona sensibile è sul retro, invece, tutto diventa molto più facile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-12-2008]

Microsoft NanoTouch touchscreen trasparente retro

I dispositivi dotati di touchscreen (dall'iPhone all'iPod Touch, dal BlackBerry Storm fino al G1 di T-Mobile) rappresentano la tendenza del momento: eliminare tasti e tastiere a favore di un'interazione diretta - e forse più naturale rispetto a quella classica - con lo schermo e gli oggetti che questo mostra.

Non ci sono però solo lati positivi. Schermi piccoli e dita grosse, per esempio, non vanno d'accordo: usare un touchscreen significa coprire con le dita o la mano il pulsante da premere, rendendo spesso imprecisa l'attivazione delle funzioni. Chi ha provato a digitare lunghi testi con un iPhone conosce bene queste difficoltà.

Per ovviare al problema i laboratori Microsoft, in collaborazione con l'istituto Hasso Plattner di Potsdam, hanno creato NanoTouch, un dispositivo dotato di un piccolo schermo da 2,4 pollici e un touchpad delle stesse dimensioni posto sul retro.

L'interazione con gli oggetti che appaiono avviene muovendo le dita sul lato posteriore, senza che queste nascondano parti dello schermo, mentre il dispositivo viene tenuto tra le mani.

Quando l'utente tocca il pad sul retro, a schermo appare un'immagine del dito, dietro le icone, esattamente dove è appoggiato il dito reale; sembra quasi che il NanoTouch sia trasparente. Un piccolo cursore indica poi dove è appoggiato il polpastrello.

I test condotti hanno dimostrato che con questo sistema gli utenti riescono a cliccare su icone con diagonale di soli 1,8 millimetri, mentre con i sistemi touchscreen tradizionali la diagonale deve essere almeno doppia per non esasperarli.

Ulteriori prove, condotte riducendo l'area sensibile, hanno portato a scoprire come in questo modo diventi facile utilizzare anche dispositivi con schermi con una diagonale di soli 8 mm.

Il prototipo di NanoTouch sarà presentato alla Computer and Human Interaction Conference che si terrà a Boston nell'aprile del 2009, ma un video dimostrativo è già disponibile. Lo riportiamo qui sotto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Non so se ti riferisci alla mia risposta. Non ho mai detto che il pollice è più veloce, ho solo detto che è più veloce e meno "stancante" usare un mouse e meglio ancora un mouse ottico che è più preciso e delicato nel movimento, rispetto alle tre dita del touch pad." - Ho anche detto che se devi trascinare lungo il... Leggi tutto
29-12-2008 21:25

Bè, dovendoli tenere in mano questi aggeggi, è logico che il pollice diventi più veloce delle altre dita...hai mai provato a scivere con l'indice per esempio su un cellulare? Io mi trovo scomodo! Altra questione se invece scrivi sulla tastiera che anzitutto non la tieni in mano, e poi hai 10 dita a disposizione! Non so se ho reso... Leggi tutto
29-12-2008 17:33

wow. Che risposta dettagliata! :? Perfettamente d'accordo, comunque. Ma le mode devono susseguirsi per stimolare il ricambio dell'elettronica e nuove modalità di navigazione, insomma spendere spendere
29-12-2008 09:09

Questo è parzialmente esatto. Ci sono molti tipi di tastiere in giro ed è stata adottata la QWERTY per via della lingua inglese/americana.- In Italia, te lo posso garantire perchè ho fatto la scuola di stenodattilografia le macchine erano meccaniche e manuali e mi pare qzerty e sotto wcbn mi pare ed la k e la L erano in posizione... Leggi tutto
29-12-2008 05:50

Questo è parzialmente esatto. Ci sono molti tipi di tastiere in giro ed è stata adottata la QWERTY per via della lingua inglese/americana.- In Italia, te lo posso garantire perchè ho fatto la scuola di stenodattilografia le macchine erano meccaniche e manuali e mi pare qzerty e sotto wcbn mi pare ed la k e la L erano in posizione... Leggi tutto
29-12-2008 05:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2780 voti)
Luglio 2019
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics