Apple brevetta il multitouch, guai in arrivo per Palm

La società di Cupertino detiene la proprietà intellettuale sul "controllo con le dita", una funzione su cui Palm punta per la propria rinascita.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-01-2009]

Apple brevetta il multitouch causa a Palm Pre webO

Tutti questi imitatori dell'iPhone non fanno piacere a Apple: da quando a Cupertino hanno deciso che l'interfaccia migliore per un telefonino è quella touchscreen, improvvisamente tutti si sono dati da fare per fornire la propria implementazione.

Non solo: Apple ha introdotto su larga scala il multitouch ed ecco che tutti si sono affrettati ad aggiungerlo alle proprie soluzioni e anche con buoni risultati, come pare abbia fatto Palm con il sistema webOS.

La festa sembra però arrivata al termine: il Patent and Trademark Office statunitense ha riconosciuto il brevetto sul multitouch (sia a schermo sia tramite un pad separato) a Apple, che diventa quindi l'unica a poterlo implementare nei propri prodotti. Gli altri dovranno farne a meno o - se Apple le concederà - acquistare delle licenze.

Che la concessione del brevetto possa cambiare lo scenario in cui si muovono i produttori di telefonini è più che un'ipotesi: Tim Cook, recentemente insignito della carica di ViceJobs, ha fatto sapere di essere pronto a difendere l'iPhone dalle imitazioni con ogni mezzo.

Proprio il Pre di Palm sembra il candidato ideale per testare la validità del brevetto: prima ancora di apparire (arriverà verso la metà dell'anno) ha ricevuto recensioni positive anche e soprattutto per via dell'interfaccia, e ciò non può non preoccupare Apple che ora ha dalla propria un'arma potente.

Eppure potrebbe non è detto che la società della Mela se la prenda con Palm. Qualcuno ha fatto notare che le origini del multitouch risalgono addirittura al 1982, quando ne venne realizzata la prima implementazione.

Sia Palm che Microsoft dichiarano di aver lavorato indipendentemente e da molto tempo sul multitouch e di non essere stati nemmeno i primi a farlo: l'idea, insomma, è vecchia, anche se solo di recente ha avuto un grande successo.

Apple ha dunque il merito di aver fatto conoscere il multitouch al mondo ma, se vale il principio della Prior Art, è possibile che un'eventuale causa riservi qualche sorpresa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Apple brevetta un sacchetto di carta

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

non so bene come sia la situazione sui programmi ed algoritmi. Ma in ogni caso tu potrai brevettare solo ed esclusivamente l'algoritmo comee lo hai fatto tu. Non è ch se , per fare un esempio, brevetti un tuo algoritmo per calcolare il Massimo Comun Divisore, gli altri poi non possano calcolare l'MCD con altri metodi ... Quindi per... Leggi tutto
30-1-2009 22:57

Scusa, ma io ero convinto che anche gli algoritmi potessero essere brevettati (purtroppo). Stallman cita spesso il "furto" da parte di IBM dell'algoritmo per l'inversione di un'immagine bitmap, inventato dai programmatori "anonimi" negli anni '70-'80. Lo stesso splash-screen di Photoshop mostra almeno una trentina... Leggi tutto
30-1-2009 20:15

anche il brevetto ha una fine Leggi tutto
30-1-2009 20:05

Qui è il solito problema se si parla di brevetto d'invenzione o brevetto d'idea. Se si parla del primo (e a soli quesi si riferiscono gli articoli della costituzione americana in materia di brevetti) allora il brevetto coprirebbe esclusivamente uno schermo specifico in grado di rivelare dove viene premuto in più punti. Cioè il brevetto... Leggi tutto
29-1-2009 11:53

Sta di fatto che questa notizia non fa che confermare l'effetto dirompente e rivoluzionario dell'iPhone nel mondo dei dispositivi mobili, alla faccia di tutti i fanboy Nokia: sarà anche un caso, ma da quando è uscito il melafonino si è scatenata la guerra dei cloni... :roll:
29-1-2009 10:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa ne pensi degli oggetti volanti non identificati?
Sono bufale.
Sono navi spaziali extraterrestri.
Sono esperimenti segreti di alcuni governi.
E' attività demoniaca.

Mostra i risultati (3225 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics