Telecom Italia e la Consob

Siamo in piena querelle giudiziaria tra la Consob di Silvio Spaventa e la Pirelli di Marco Tronchetti Provera. Il Presidente di Pirelli (e di Telecom Italia) rifiuta il consolidamento dei debiti Telecom Italia a cui lo vorrebbe obbligare l'Autority della Borsa italiana. Quali conseguenze potrebbe avere un esito negativo del ricorso al Tar che Tronchetti Provera ha promosso contro Consob.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-01-2002]

Per la Consob non ci sono dubbi: la Pirelli di Marco Tronchetti Provera controlla la Telecom Italia di Marco Tronchetti Provera. La Pirelli possiede infatti il 60% di Olimpia, la società che controlla Olivetti, che a sua volta controlla Telecom Italia (che a sua volta controlla Tim, e via dicendo) e determina il Consiglio d'Amministrazione di Telecom Italia.

Per Tronchetti Provera invece il controllo di Telecom Italia da parte di Pirelli è solo grazie a un patto con Benetton e gli altri azionisti di Olimpia: pertanto non ci può essere obbligo a consolidare nel bilancio Pirelli i debiti Telecom Italia, pesante fardello ereditato dall'Opa di Colaninno.

A fronte di una decisione che Tronchetti Provera non può condividere c'è stato un ricorso contro della Consob presso il Tar del Lazio, patrocinato dall'avvocato Giuseppe Guarino, già Ministro "tecnico" delle Partecipazioni statali in governi democristiani: Guarino è un avvocato che sta a Telecom Italia (ed è sempre stato, anche ai tempi della Sip) come l'ex Ministro degli Esteri Ruggiero sta alla Fiat.

Basti dire che quando nel '96 si parlò di un Governo tecnico Maccanico per evitare le elezioni anticipate, Guarino ebbe un ruolo rilevante nel realizzare un'intesa fra tutte le forze politiche, di destra e di sinistra , perchè si venisse attuato un progetto che stava molto a cuore a Ernesto Pascale e a Silvio Berlusconi.

Pascale allora era Presidente e Amministratore Delegato di Telecom Italia (non ancora privatizzata); Berlusconi, che pur essendo liberista era contrario alla privatizzazione di Telecom, con Pascale voleva abolire la norma che vieta l'incrocio tra Tv e Società telefoniche in concessione, per realizzare un'alleanza che portasse Mediaset a trasmettere sulla rete a fibre ottiche (il famoso progetto Socrate, poi arenatosi).

Oggi Guarino è vicino al CentroDestra mentre Silvio Spaventa è il Presidente della Consob nominato dal CentroSinistra (è stato anche avversario di Berlusconi nello stesso collegio elettorale nelle elezioni del '94): la partita quindi è politica, non solo giudiziaria.

Il Tar però potrebbe dare torto a Tronchetti Provera: in questo caso il bilancio Pirelli andrebbe in rosso: alcune Banche supererebbero i limiti imposti nell'indebitamento con un solo Gruppo, altre supererebbero il tetto che limita la partecipazione azionaria a unico Gruppo industriale.

Le conseguenze sarebbero pesanti per la Borsa e quindi sull'occupazione e gli investimenti di un Gruppo determinante per l'economia nazionale. Insorgerebbe un conflitto di interessi infragruppo, che renderebbe difficili operazioni come l'unificazione del patrimonio immobiliare di Pirelli, Olivetti, Telecom Italia (ancora più ingente dopo l'assorbimento da parte di Pirelli dell'EdilNord di Berlusconi).

La Consob ne fa una questione di principio per la trasparenza e contro "le scatole cinesi"; Pirelli non capisce perché si debba partire proprio da Telecom Italia, in un panorama borsistico con molte situazione analoghe ("sembrerebbe esserci una ragione di stato") per cui l'esito è scontato e favorevole a Tronchetti Provera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

{DanTheMan}
Per chi non ricordasse le "scatole cinesi" Leggi tutto
16-4-2007 21:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (726 voti)
Gennaio 2019
Un futuro senza chiavette USB
Facebook sotto accusa: giochini per ''spennare'' gli utenti più giovani
Pubblicata la ''master list'' degli hacker
Un intero computer (completo di schermo e tastiera) all'interno di un mouse
Non è reato filmare una donna nuda in casa sua se non usa le tende
Sei consigli per difendersi dal ransomware
Windows 7 riconosciuto come contraffatto dopo le ultime patch
IoT sotto attacco: ora tocca alle vasche idromassaggio
Apple taglia la produzione di iPhone: l'obsolescenza programmata non funziona più
Il primo computer quantistico progettato per applicazioni commerciali
Il bat-sonar Microsoft usa gli altoparlanti intelligenti per mappare intere stanze
Otter Browser, il vero successore di Opera Classic
Mozilla sperimenta gli spot in Firefox. Gli utenti insorgono
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Dicembre 2018
Microsoft cambia Pulizia Disco per salvare gli utenti sbadati da sé stessi
Tutti gli Arretrati


web metrics