Bernabè non è Marchionne

Mentre la Fiat cresce sempre di più sotto la guida di Sergio Marchionne, Telecom Italia stenta sotto Franco Bernabè.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-05-2009]

marchionne

Sergio Marchionne è l'uomo che tenta in queste ore di prendere il controllo di Opel e creare il gruppo automobilistico più importante d'Europa; è l'uomo a cui Barack Obama affida il compito di salvare una parte importante dell'industria Usa; è il manager dell'anno e, forse, del decennio.

Chi è Marchionne? Un manager cresciuto all'estero, privo di interessi per la politica italiana ma che ha in mente una cosa sola: senza puntare tutto sull'innovazione, sul prodotto e sul servizio, un'azienda muore. Se punti sull'innovazione del prodotto e del servizio vinci.

Facciamo un confronto (i confronti sono sempre antipatici, si sa) con Franco Bernabè, l'amministratore delegato dell'altra più grande impresa italiana. Se Marchionne vince all'estero, Bernabè perde all'estero il controllo di Telecom Argentina e di Telecom Bolivia. Bernabè ha infatti messo in vendita le partecipazioni francesi, tedesche e cubane, la rete preziosissima di Telecom Italia Sparkle.

Se Marchionne rende la Fiat più internazionale che mai, Bernabè sta rendendo Telecom Italia pìù italiana e ridotta all'Italia che mai, come non è stata nemmeno sotto le partecipazioni statali.

Bernabè, a differenza di Marchionne, è molto attento alla politica: la sua esperienza principale è stata alla guida di un ente pubblico dell'Eni, e infatti si è visto come è riuscito a schivare i rischi di uno scorporo della Rete.

Bernabè però è molto più indifferente al prodotto e al servizio di Marchionne: ha speso quasi un anno a cambiare gli organigrammi diringenziali dopo che aveva promesso di non farlo; ora sta perdendo un altro anno a scontrarsi con il sindacato, dopo che aveva promesso che non avrebbe toccato gli organici. In compenso Bernabè ha ridimensionato gli investimenti, pur avendo incassato l'aumento del canone telefonico e ritoccato le tariffe mobili.

No, Bernabè non è come Marchionne, questo è un dato di fatto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Franco Bernabè e la libertà vigilata

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Questo non cambia il fatto che definire un manager come coautore di un disastro, e poi metterci a giustificativo insieme tutto, genera solo una grande confusione, appiattendo il tutto su una banalità sconcertante. Allora quando FIAT riusci a strappare l'accordo di Put con GM era una società che perdeva qualcosa come la folle cifra di... Leggi tutto
5-5-2009 20:27

Gli incentivi per la rottamazione sono stati ripristinati da alcuni mesi; in loro assenza, FIAT stava per mettere in cassa integrazione una marea di dipendenti. Anche con gli incentivi, diversi stabilimenti sono temporaneamente chiusi, con la scusa della crisi; i vari accordi commerciali con Chrysler, Opel e SAAB, servono proprio per... Leggi tutto
5-5-2009 20:01

{Fabio Foti}
Marchionne proviene dai SISTEMI QUALITA ISO 9001 Leggi tutto
5-5-2009 11:16

qualcuno dimentica che, pur senza togliere nulla al manager Marchionne, il governo italiano ma soprattutto quello di germania e francia, hanno "sirigato" miliardi di euro sotto forma di contributo alla rottamazione. La fiat è stata la maggiore beneficiaria di ciò. Quindi, a Marchionne tanto di cappello, ma senza i milioni di... Leggi tutto
5-5-2009 10:52

Ti saremmo tutti gentilmente riconoscenti se vorresti illustrarci come Marchionnè avrebbe portato al tracollo fiat. Ci risulta, a tutto il mondo, ma forse tu hai altre informazioni ignote all'umanità, che Sergio Marchionnnè sia succeduto a Paolo Fresco alla conduzione del gruppo FIAT quando aveva i conti in profondo rosso, nonostante... Leggi tutto
5-5-2009 09:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2311 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics