L'airbag esterno per i pedoni

In caso di collisione si gonfia, solleva il cofano e salva la vita delle persone investite frontalmente, che altrimenti colpirebbero il parabrezza con la testa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-05-2009]

Airbag per pedoni Cranfield University

Secondo le statistiche riguardanti l'Unione Europea, nel 2007 più di 8.000 persone - tra pedoni e ciclisti - sono morte in incidenti stradali in cui sono state travolte da auto.

Per cercare di far calare il numero di morti e feriti, l'Europa ha introdotto alcune regole come l'obbligo di installare sulle nuove vetture dei sistemi di assistenza alla frenata; in questa campagna per la sicurezza, un aiuto può venire dai ricercatori della Cranfield University, in Inghilterra.

Gli studiosi dell'Università stanno testando un sistema di airbag pensato per proteggere i pedoni: non è montato all'interno dell'auto ma all'esterno, tra il cofano e il parabrezza, proprio laddove è più probabile che vada a colpire la testa di un pedone investito frontalmente.

Grazie a un sistema di radar e sensori a infrarossi, il computer di bordo si accorge dell'imminente collisione e gonfia l'airbag e, grazie a un sistema studiato anche dalla Jaguar, solleva contemporaneamente il cofano di diversi centimetri: in questo modo l'impatto viene attutito e i danni limitati.

Che questa non sia solo una teoria è provato dagli esperimenti condotti in collaborazione con gli ingegneri della Fiat su una normale Stilo cui è stato aggiunto l'airbag per pedoni.

Se un'auto standard che colpisce un pedone a 40 Km/h ha un puntaggio di 1.000 secondo l'Head Impact Criterion, la Stilo con soltanto l'airbag sviluppato alla Cranfield ottiene tra i 692 e i 945 punti (minore è il punteggio, minore è la possibilità di ferite letali); se viene attivata anche la tecnologia di sollevamento del cofano, il punteggio cala ancora, oscillando tra i 234 e i 682 punti.

Roger Hardy, del Cranfield Impact Centre dell'Università, ritiene che entro cinque anni questo sistema sarà largamente adottato e non inciderà in modo significativo sul costo finale dei veicoli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Airbag esterni per l'auto senza pilota di Google
Da Volvo l'auto con airbag esterno per i pedoni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

quoto!
14-5-2009 00:22

Io ho anche la patente per i camion quindi mi rendo conto che se un pazzo incosciente viene per strada e decide di fare una mossa pericolosa se non esiste il limite fisico per effettuare l'arresto del veicolo o per evitarlo allora l'impatto diventa inevitabile. E stato fatto l'esempio della persona che sbuca fuori dalle strisce pedonali... Leggi tutto
14-5-2009 00:11

Ma nella savana non corrono i camion dei pompieri e le ambulanze? (cit.) Leggi tutto
13-5-2009 20:12

Sintetizzo per chiarire (o al meno ci provo) Io sono per proteggere i pių deboli sempre, malgrado loro!:help: Non ho mai detto che tutta la colpa sia da una parte sola ma chi ha pių potenza di fuoco (un'automobile che pesa una tonnellata o pių ma basta anche uno scooter da 175 kg per uccidere un passate) deve avere doppia prudenza.... Leggi tutto
13-5-2009 18:43

parabufali Leggi tutto
12-5-2009 19:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (4455 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics