Niente allarmismi, il Gps continuerà a funzionare

L'Air Force Space Command rassicura gli utenti: non ci sarà alcun degrado di prestazioni. TomTom e Garmin si aggiungono al coro degli ottimisti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-05-2009]

gps satelliti allarme malfunzionamento

Dopo l'allarme lanciato nei giorni scorsi su un progressivo malfunzionamento del sistema satellitare Gps, fino a diventare inutilizzabile, adesso arriva la smentita dall'Air Force Space Command, l'agenzia americana responsabile dei satelliti Gps.

Secondo l'Air Force Space Command, la rete di satelliti non corre alcun pericolo e il collasso di cui si parla in questi giorni - in seguito all'allarme lanciato dal Government Accountability Office degli Stati Uniti - non ci sarà.

Dave Buckman, colonnello dell'Air Force, ha risposto su Twitter alle domande poste dagli utenti. Secondo Buckman, il decadimento delle prestazioni sarà molto lieve, se mai ci sarà: i 30 satelliti in orbita potranno continuare a funzionare senza problemi di sorta.

Anche la flotta aumenterà di unità: ad agosto saranno lanciati altri due satelliti. In ogni caso non si scenderà mai sotto i 24 satelliti regolarmente funzionanti, il minimo per garantire il servizio Gps.

Buckman sottolinea anche che finora non ci sono mai state interruzioni di servizio significative da quasi quindici anni, quando il servizio Gps è stato avviato. L'Air Force Space Command sostiene che nemmeno in futuro ci saranno problemi di deterioramento.

Anche i produttori di Gps sono preoccupati dall'allarme lanciato dal Government Accountability Office, e sono scesi in campo per ridimensionarlo - una cosa abbastanza scontata, visto che ne hanno tutto l'interesse. In particolare TomTom e Garmin hanno dichiarato che si tratta soltanto di un allarme lanciato con fini politici, per far sì che aumenti la collaborazione nella ricerca e sviluppo del sistema Gps.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Allarmismo come mezzo di pressione politica? Leggi tutto
25-5-2009 10:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3437 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics