Fino a 20 ore per passare da Vista a Windows 7

Microsoft ammette che aggiornare Windows può richiedere tempi molto lunghi. La procedura migliore resta sempre l'installazione da zero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-09-2009]

Fino a 20 ore upgrade da Microsoft Vista a Windows

Prima di aggiornare il vecchio Pc con Vista a Windows 7 sarà bene assicurarsi di avere a portata di mano delle provviste, una poltrona comoda, qualche passatempo e tanta pazienza: in certi casi possono volerci più di 20 ore.

La notizia non proviene dai soliti disfattisti pronti a gettare fango sui prodotti di Microsoft, ma da Microsoft stessa: Chris Hernandez, del Windows Development Team, ha pubblicato sul proprio blog quali saranno i tempi che gli utenti dovranno aspettarsi per l'aggiornamento.

Se la scelta migliore resta sempre un'installazione clean (ossia partire da zero, senza aggiornare un sistema precedente), fare l'upgrade di un computer con Vista senza dati e applicazioni richiede tempi ancora accettabili: da un massimo di 50 minuti per un sistema a 64 bit con hardware poco potente fino ai 30 minuti necessari a un hardware high end e sistema a 32 bit.

A seconda del numero di dati e applicazioni presenti, poi, i tempi della migrazione tenderanno ad aumentare: secondo le dichiarazioni di Microsoft, un utente con 650 Gbyte di dati e 40 applicazioni installate dovrà attendere 20 ore e 20 minuti prima che l'aggiornamento di un sistema a 32 bit di fascia media sia completato.

Lo stesso utente sarà più fortunato con un sistema a 64 bit: in quel caso aspetterà soltanto per circa undici ore.

La maggior parte degli utenti, tuttavia, non rientrerà in questi casi limiti: secondo Microsoft è probabile che i più impiegheranno tre o quattro ore per passare al nuovo sistema operativo mentre quelli in possesso di hardware recente potranno cavarsela in un'ora e mezza o anche meno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Sarebbe bello che le persone parlassero con cognizione di causa e non per sentito dire dal cugino del nipote del portinaio. E' FALSO che installare una stampante supportata da linux sia una operazione lunga. Le stampanti di buona qualità (HP, EPSON, SAMSUNG) SE SUPPORTATE non hanno alcun problema e spesso l'installazione si chiude in... Leggi tutto
17-12-2009 10:10

Uso la SuSE 11.2, in un contesto aziendale anche la SuSE 10.3, a casa Ubuntu 9.10 e problemi ZERO. Non so chi vi infinocchia con queste notizie sui driver: io uso uno scanner EPSON 1650, due stampanti HP laser (2605n e 6980) tastiera multimediale, scheda NVIDIA dual head... Senza pensare che sono ANNI che non sento più parlare di... Leggi tutto
17-12-2009 09:50

Guarda che con XP le periferiche vengono tutte riconosciute, anche dalla prima installazione, ed i driver se li cerca da solo. Soltanto che poi se vuoi le opzioni avanzate di stampa e regolazioni monitor non basta l'installazione di base ma devi avere il cd di installazione di monitor e stampante e installare le nuove opzioni avanzate,... Leggi tutto
10-11-2009 01:05

No tu fai partire windows, fai riconoscere la stampante e le periferiche normali con le funzioni di base. Poi con il CD di installazione della periferica stampante o monitor, se necessario reinstalli le opzioni avanzate e particolari.- L'ho fatto io reinstallando quando ho messo su XP le periferiche da CD di installazione anche se... Leggi tutto
10-11-2009 00:51

{paolo del bene}
20 ore per un driver ? Leggi tutto
20-9-2009 19:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
Sì, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
Sì, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente è attento: non c'è motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. Sì, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (2142 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics