Google si prepara a lasciare la Cina

Il motore di ricerca lascerà a breve il Paese, con il 99,9% delle probabilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-03-2010]

Google lascia Cina al 99.9%

Quella tra Stati Uniti e Cina sarà anche "la relazione bilaterale più importante del mondo" come l'ha definita il presidente Barack Obama, ma sembra che ben presto non sarà più così salda.

La contrapposizione tra Google e la Cina, che va avanti da alcuni mesi, in questi ultimi giorni sembrava aver quasi trovato una soluzione, tant'è che Eric Schmidt, Ceo dell'azienda americana, si dichiarava ottimista per la conclusione della faccenda.

Poi è intervenuto il ministro dell'Industria e dell'Informatica, Li Yizhong, il quale prima ha fatto i complimenti a Google per essere riuscita a ottenere il 30% del mercato, poi ha affermato che se l'azienda "non rispetta le leggi cinesi, allora è ostile, irresponsabile e dovrà affrontare le conseguenze".

I negoziati che ufficiosamente erano in corso hanno così subito un'improvvisa battuta d'arresto; le dichiarazioni di Yizhong hanno immediatamente seguito una critica mossa alla Cina dal Dipartimento di Stato americano per quanto riguarda le violazioni dei diritti umani.

La situazione è in seguito precipitata: "al 99.9%" - secondo quanto riporta il Financial Times, citando una fonte interna a Google - il motore di ricerca lascerà molto presto il Paese orientale, subito dopo aver studiato un sistema che non comporti conseguenze per i suoi dipendenti cinesi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

Le tue considerazione sono in larga parte condivisibili, però peccano (come anche altri punti di vista) di un certo "manicheismo", la tendenza cioè a fare una divisione in "buoni e cattivi" che, a mio avviso, oscura il nocciolo vero della questione. Supponi per un attimo che le storture di cui parli tu fossero... Leggi tutto
19-3-2010 10:38

Quello che mi fa rabbia è che anche se i nostri industriali connazionali vanno in cina non fanno altro che contribuire allo sfruttamento dei poveri cinesi che si fanno il mazzo per produrre a basso costo e come già detto usando materiali spesso non controllati, sottopagati e sfruttati fino all'osso per quattro soldi e contribuiscono... Leggi tutto
18-3-2010 21:14

:clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
18-3-2010 14:06

Roberto, il tuo intervento è interessante e qui ti rispondo con mie considerazioni. E' ovvio che la mia posizione non faccia testo, però io posso parlare per me e non per gli altri. Sicuramente è come dici tu: sono più quelli che preferiscono spendere poco che quelli che vogliono invece la qualità. Fino a qui, non c'è molto da dire: è... Leggi tutto
17-3-2010 19:45

{Bollazzi Gianni}
penso che strategicamente sia corretto, da parte di Google lasciare la Cina, cosi' come anche le nostre industrie dovrebbero farlo per non subire ricatti vergognosi. Il 98% dei prodotti tessili inportati dalla Cisa sono fatti con coloranti tossici non a norma CE. Non dobbiamo inventarci dazi, ritorsioni od altro solo verificare la... Leggi tutto
17-3-2010 09:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'auto che si guida da sola... (completa la frase)
ci permetterà di sfruttare il tempo perso guidando, magari in coda.
ci toglierà l'ultimo brandello di privacy.
ci farà viaggiare più sicuri.
ci esporrà a nuovi pericoli, dovuti ai bug o agli attacchi degli hacker.
ci consentirà di ridurre l'inquinamento.
ci priverà dell'autonomia.
sarà accettabile solo se ci permetterà sempre di scegliere la guida manuale.
sarà sicura solo se non permetterà mai la guida manuale.

Mostra i risultati (5524 voti)
Gennaio 2019
Un futuro senza chiavette USB
Facebook sotto accusa: giochini per ''spennare'' gli utenti più giovani
Pubblicata la ''master list'' degli hacker
Un intero computer (completo di schermo e tastiera) all'interno di un mouse
Non è reato filmare una donna nuda in casa sua se non usa le tende
Sei consigli per difendersi dal ransomware
Windows 7 riconosciuto come contraffatto dopo le ultime patch
IoT sotto attacco: ora tocca alle vasche idromassaggio
Apple taglia la produzione di iPhone: l'obsolescenza programmata non funziona più
Il primo computer quantistico progettato per applicazioni commerciali
Il bat-sonar Microsoft usa gli altoparlanti intelligenti per mappare intere stanze
Otter Browser, il vero successore di Opera Classic
Mozilla sperimenta gli spot in Firefox. Gli utenti insorgono
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Dicembre 2018
Microsoft cambia Pulizia Disco per salvare gli utenti sbadati da sé stessi
Tutti gli Arretrati


web metrics