Aggiornare lo status di Facebook via email

Adesso con Yahoo Mail si può. Presto debutteranno molte altre possibilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-03-2010]

Yahoo Mail Facebook

Secondo le statistiche pubblicate da ComScore l'anno scorso, Yahoo Mail è il servizio di posta elettronica più utilizzato al mondo; per non perdere i propri utenti a vantaggio dei social network, sta ora guadagnando nuove funzioni "sociali".

L'integrazione con Facebook sembra essere diventata una delle priorità. Da lunedì 29 marzo, per esempio, gli utenti di Yahoo Mail (per il momento solo quelli di lingua inglese) possono aggiornare il proprio status direttamente dalla loro casella di posta dopo aver cliccato sul pulsante Aggiungi a Facebook, che collega gli account.

Dalla stessa pagina è ora possibile fare login su Facebook e pubblicare sul social network i propri messaggi di posta e visualizzare le foto dei profili di Facebook all'interno della posta di Yahoo.

Queste semplici possibilità sono l'inizio di una strategia più grande che si svilupperà nei prossimi mesi: Yahoo ha già promesso tutta una serie di novità che saranno svelate nel corso dell'anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Da quando è fallita l'acquisizione di Yahoo da parte di Microsoft, l'azienda in questione si è risvegliata dimostrando una vitalità inaspettata, gradita poichè ha permesso di rinverdire la concorrenza nel settore dei motori di ricerca, che sembrava assolutamente anestetizzato dallo strapotere di Google. Ed il fatto che in casa Yahoo si... Leggi tutto
30-3-2010 20:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2249 voti)
Ottobre 2019
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
Tutti gli Arretrati


web metrics