Google, Pizzetti critica la sentenza del caso Vividown

Il Garante Privacy la definisce "un'opera di ingegneria giuridica".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2010]

Garante Privacy sentenza Oscar Magi

Francesco Pizzetti, Garante per la Privacy, ha espresso la propria opinione sulle motivazione della sentenza di condanna emessa dal giudice Oscar Magi nei confronti di tre dirigenti di Google per il caso Vividown, e l'ha fatto rispondendo alle domande di Vittorio Zambarino su un blog ospitato dal sito di La Repubblica.

Pizzetti non esprime né una condanna piena né una piena assoluzione della sentenza, ma la ritiene caratterizzata da "luci e ombre".

Tra le luci, il Garante evidenzia come la sentenza ritenga che la soluzione alle violazioni della privacy non passi attraverso il controllo del contenuto ma piuttosto attraverso l'informazione sulle leggi da rispettare quando per esempio - come nel caso in oggetto - si condivide un video in cui sono presenti diverse persone. Il problema è però la modalità scelta dal giudice Magi per esprimere questo concetto.

La più seria tra le ombre, infatti, è quella che riguarda un riferimento errato all'articolo 13 del Codice della Privacy, quello che parla della responsabilità degli Internet Service Provider.

L'articolo impone agli Isp di chiarire agli utenti l'uso che faranno dei dati personali inseriti dagli utenti stessi; nella sentenza di Magi, invece, l'articolo viene invocato come un obbligo, imposto agli Isp, circa l'informazione da dare agli utenti sulle leggi che questi ultimi devono rispettare.

Leggi gli oltre 100 commenti

In pratica il giudice Magi legge l'articolo 13 come se imponesse a YouTube l'obbligo verificare se gli utenti abbiano ottenuto l'autorizzazione dei soggetti presenti nei filmati destinati a essere condivisi tramite la piattaforma. Solo che in realtà l'articolo dice tutt'altro.

Per Pizzetti, questa è "un'operazione di ingegneria giuridica con un errore tecnico per quanto riguarda la privacy", meritevole nelle intenzioni ma sbagliata nei modi.

Nel complesso, infatti, la sentenza può davvero essere considerata favorevole alla Rete poiché evita di intraprendere la facile strada del controllo dei contenuti - che il Garante definisce "un obiettivo che per far del bene produce troppo male, mettendo a rischio l'utilità democratica della rete" - poiché "carica solo qualche onere di informativa sugli ISP".

Il guaio è che in America tutto ciò è stato accolto come un tentativo di censura, ed è questo il pericolo che Pizzetti esorta a evitare, poiché il rischio ultimo è addirittura l'abbandono dell'Italia da parte dei "grandi Isp internazionali", cosa che "sarebbe il massimo del ridicolo".

"Vorrei evitare che si avesse un'immagine internazionale che non è fondata, viste le caratteristiche della sentenza" - spiega il Garante - "e allo stesso tempo evitare di dare su un piatto d'argento a chi, non per difendere la libertà della rete ma solo un attività imprenditoriale che oggi non è carica di doveri che dovrebbe invece assumere, l'occasione di fare un atto dimostrativo che avrebbe solo un effetto intimidatorio verso i legislatori di tutto il mondo".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 133)

Solo una cosa: ovviamente non in questo 3d. Questo non un avviso di nessun tipo; vedetelo solo come un voler mettere le mani avanti. Grazie. Leggi tutto
19-4-2010 14:18

Grazie Silent, mi fai sentire meno solo... Leggi tutto
19-4-2010 13:35

Non credo sia troppo OT. Leggi tutto
19-4-2010 13:27

Bene: tutta questa conversazione si fatta sterile e stiamo scivolando in un OT del tutto insignificante. Io ritengo sbagliata la scelta del giudice che ha condannato i responsabili di You Tube ma da questo condannare in toto tutta la magistratura solo perch un imprenditore entrato in politica (per sua stessa ammissione) per evitare... Leggi tutto
19-4-2010 11:29

Dal discutere su una sentenza discutibile si passati ad una legge discutibe, ora ad un sistema discutibile, continuando a scavare vuoi vedere che il problema dell'italia sono gli italiani? La legge, la costituzione ha diversi "sistemi di sicurezza" per evitare che ogniuno possa fare i propi comodi, evidente che sono saltati... Leggi tutto
19-4-2010 11:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ad alta quota, secondo te, qual il comportamento pi fastidioso?
Il passeggero della fila avanti che reclina lo schienale, senza nemmeno girarsi e avvisarti gentilmente.
Il passeggero della fila dietro che punta le piante dei piedi (o le ginocchia) nella parte alta del sedile.
I bambini che urlano ripetutamente o infastidiscono gli altri passeggeri, senza che i genitori intervengano.
Il passeggero che puzza di sudore.
Il passeggero che ascolta la musica ad alto volume.
Il passeggero che si ubriaca in volo.
Il passeggero che cerca di psicanalizzarti... per tutto il viaggio.
Il passeggero che si allarga sui braccioli del vicino.
I passeggeri che amoreggiano durante il volo.
Il passeggero che cerca di rimorchiare.

Mostra i risultati (2375 voti)
Ottobre 2020
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Tutti gli Arretrati


web metrics