Google abbandona Windows: "Non è un sistema operativo sicuro"

Negli uffici di Google ammessi solo Linux e Mac. Per Windows occorre una speciale autorizzazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-06-2010]

Google abbandona Windows per Linux e Mac OS X

Lo scorso gennaio, un attacco ai server di Google proveniente dalla Cina portò alla sottrazione di codice sorgente; le indagini seguenti scoprirono che, per accedere ai sistemi della società, i pirati informatici avevano sfruttato una falla nel browser di Microsoft Internet Explorer 6, usato da alcuni dipendenti di Google stessa.

La vicenda ebbe conseguenze pesanti, tra cui l'abbandono della Cina da parte di Google, peraltro già nell'aria per via della censura imposta dal governo ai risultati offerti dal motore di ricerca. Poi, sull'intera vicenda calò il silenzio.

Una seconda conseguenza iniziò tuttavia a svilupparsi quietamente già allora e adesso, grazie alle indiscrezioni rivelate dal Financial Times, è venuta alla luce: sin da gennaio Google avrebbe iniziato un piano di abbandono di Microsoft Windows, accusato di scarsa sicurezza.

Alcuni dipendenti del colosso americano avrebbe dichiarato al quotidiano britannico che all'interno della società ormai "in molti hanno abbandonato i personal computer Windows e li hanno sostituiti con dei Mac dopo quegli attacchi in Cina".

Ai nuovi assunti, cui dev'essere assegnato un Pc per lavorare, verrebbe imposto di scegliere tra due sole alternative: un sistema Linux oppure un Macintosh; Windows sarebbe utilizzabile soltanto dietro esplicita autorizzazione da parte di un dirigente, eccettuate le macchine necessarie per i testi di compatibilità dei prodotti.

Il piano sembra dunque chiaro: in questi mesi Google avrebbe iniziato la graduale sostituzione di tutti i sistemi Windows a vantaggio di Linux e Mac OS X (con una lieve preferenza per il sistema del pinguino, in quanto open source e alla base di alcuni progetti societari, come Android e il futuro Chrome OS), con la motivazione ufficiale di potenziare la sicurezza interna.

Eppure non si può non pensare come la decisione di estromettere i sistemi Microsoft dagli uffici della società possa avere qualcosa a che fare con la crescente rivalità tra due giganti, ormai concorrenti in più di un settore: dai motori di ricerca ai software per l'ufficio, dagli smartphone fino - un giorno, per lo meno - ai sistemi operativi, è chiaro come Google stia tentando di sottrarre gli utenti all'abbraccio onnicomprensivo di Microsoft per stringerli nel proprio.

Per portare a termine una strategia di lungo termine come questa non ci dev'essere punto di partenza migliore dei propri dipendenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

E' un vero peccato che gli omini di Google abbiano deciso di omologarsi ai loro concorrenti. Il loro avvento nel mondo dei SO avrebbe potuto portare una ventata di aria fresca anche nel modo di proporsi sul mercato, smettendola una buona volta per tutte con questi teatrini imbarazzanti per loro e offensivi nei confronti dei loro... Leggi tutto
4-6-2010 07:44

Non solo, ma basta un aggiornamento (di solito entro 24/48 ore) è questi malware (molto più complessi di quelli Windows) spariscono tutti per sempre. :wink: Ciao Leggi tutto
4-6-2010 00:13

Windows gira sui PC e mini server su PC, Linux/Unix gira sui mega sistemi bancari, assicurativi, finanziari, militari, ecc.. :old: Dunque esistono "milioni" di scassinatori professionisti per Linux/UNIX anche con le P. quadrate (i soldi e le informazioni importati sono QUI), mentre 4 gatti e spesso ragazzini alle prime armi... Leggi tutto
4-6-2010 00:08

Mai sentito parlare di rootkit? Certo, malware per linux ce n'è molto meno che per windows, però ce n'è. Il problema è che aggirare la sicurezza di windows ed avere accesso all'esecuzione di codice con i diritti di Amministratore del Sistema è una barzelletta. Con linux è facile solo se l'Amministratore del Sistema è un coglione. ... Leggi tutto
3-6-2010 13:18

{Diego}
La versione 6 di explorer? Leggi tutto
3-6-2010 08:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (3120 voti)
Aprile 2018
Assemblea Tim, tutti d'accordo su scorporo rete e riduzione personale
La versione snella di Windows 10, senza sfondi né app superflue
Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione
Scoperto per caso l'enzima che divora la plastica in un lampo
Gmail, arrivano le email che si autodistruggono
Windows 10, un bug blocca il rilascio dello Spring Creators Update
Zuckerberg al Congresso: sì, raccogliamo dati anche su chi non è iscritto a Facebook
Zuckerberg ammette: ''Leggiamo tutti i messaggi privati postati su Facebook''
Cloudflare, il Dns è più veloce di quello di Google. E rispetta la privacy
Takeout: come scaricare una copia di quello che Google sa di noi
Marzo 2018
Falla Meltdown mina la sicurezza di Windows 7: il rimedio è peggiore del male
Windows Defender fa piazza pulita della concorrenza
Apple prepara l'iPhone pieghevole per il 2020
Windows 10, in arrivo lo Spring Creators Update
Dopo lo scandalo tutti vogliono cancellarsi da Facebook. Vi spieghiamo come si fa
Tutti gli Arretrati


web metrics