Steve Ballmer svela Windows Phone 7

Nuova interfaccia, integrazione con cloud e social network e supporto a Office. Il sistema che segnerà il destino di Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-10-2010]

Windows Phone 7 LG Optimus Steve Ballmer tiles

Il giorno di Windows Phone 7 è finalmente arrivato: Steve Ballmer, CEO di Microsoft, ha aperto a New York l'evento di presentazione, che per l'azienda è anche la scommessa più importante degli ultimi mesi.

I punti chiave della presentazione di Ballmer sono le ampie possibilità di personalizzazione offerte da Windows Phone 7, la capacità di adattarsi ai diversi tipi di utenti - da quelli consumer a quelli aziendali, passando per gli sviluppatori - e l'integrazione con servizi e prodotti, a partire dalle molte applicazioni già disponibili.

Insieme a Ballmer sono presenti i rappresentanti di Samsung, Dell, TC e LG: nove smartphone debuttano oggi e arriveranno sugli scaffali tra dieci giorni, il 21 ottobre.

In comune hanno il processore Qualcomm Snapdragon, la dotazione di sensori (a partire da GPS e accelerometro), lo schermo capacitivo e multitouch (con una risoluzione minima di 800x480 pixel), la fotocamera da 5 megapixel e i tre tasti Home, Back e Search: si tratta di un cambiamento notevole rispetto alla varietà di forme, dotazioni e interfacce vista fino ai tempi di Windows Mobile 6.5.

Varierà tuttavia la dotazione di software, che ogni produttore ha personalizzato secondo le esigenze e i destinatari del proprio modello, così come i prezzi: nella fascia più bassa troviamo l'Optimus 7 di LG a 399 euro, mentre a 549 e 599 euro rispettivamente ci sono le proposte di HTC e Samsung.

L'interfaccia di Windows Phone 7 si rivela, come in effetti ci si aspettava, come qualcosa di differente dai concorrenti e decisamente più usabile rispetto al sistema di menu visto finora sui prodotti Microsoft per la mobilità.

Le piastrelle (tiles) sono i punti d'accesso alle varie funzioni, raggruppate in hub (Office, Immagini, Giochi, Persone, Marketplace, Musica e Video), mentre le schermate interne adottano un menu a scorrimento: stavolta non si può dire che Microsoft abbia copiato dai concorrenti.

Oltre alle immancabili funzioni multimediali e rivolte ai social network, che la clientela consumer considera ormai indispensabili, Windows Phone 7 presenta un robusto reparto di produttività per l'utenza aziendale: l'integrazione di Office, Outlook e le funzionalità di sincronizzazione con Exchange e Hotmail vanno proprio in questo senso.

WP7 può vanta anche l'integrazione con Xbox Live, con Zune, con gli account Windows Live e con Bing, che permette anche di effettuare ricerche tramite il riconoscimento vocale: purtroppo in Italia stiamo ancora aspettando una versione del motore di ricerca che possa essere comparabile con quella americana, decisamente migliore.

Microsoft sembra aver profuso nella realizzazione di Windows Phone 7 un impegno che da tempo non si vedeva: ora resta da vedere se il mercato risponderà positivamente nonostante l'annunciata assenza di caratteristiche come il copia/incolla e il supporto ad Adobe Flash, che tuttavia dovrebbero arrivare con uno dei prossimi aggiornamenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

curioso di provarlo, a partire dalla home che, come giÓ detto altrove, mi piace proprio tanto come idea
11-10-2010 18:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
╚ la solitudine che spinge le persone a usare "pi¨ tecnologia".
╚ l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1468 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 ottobre


web metrics