Chiude la prima radio online

Strangolata dai diritti d'autore e soffocata dalla mancanza di investimenti pubblicitari: questa è la realtà che costringe Radio Kpig a chiudere.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-07-2002]

Radio Kpig, la prima emittente commerciale ad aver trasmesso via Internet, ha deciso di non trasmettere più per i suoi ascoltatori online. Con un breve annuncio pubblicato sul sito e datato 18 luglio, la radio ha annunciato la sospensione delle trasmissioni a causa dell'impossibilità finanziaria di coprire le spese per le royalty dovute agli artisti dei quali trasmette i brani.

Questi diritti d'autore sono stati imposti alle radio on-line da una nuova legge da poco approvata dal Congresso Usa ed ispirata dalla Riaa, l'associazione dei discografici americani. I discografici chiedono che i diritti d'autore vengano pagati per la musica trasmessa a partire dal 1998. Il modo per stabilire quale sia la quota da versare ai discografici? Semplice: ogni brano ha un prezzo fisso, che viene moltiplicato per il numero di utenti che ne hanno fruito restando collegati al sito.

Impossibilitata a pagare tali ingenti somme (circa 3000 dollari al mese), Radio Kpig ha così deciso di chiudere bottega interrompendo le proprie attività di streaming online.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa peggiore per un programmatore?
La modifica delle specifiche
I clienti
Debuggare
Scrivere documentazione
Il codice scritto da altri
La fase di test

Mostra i risultati (3858 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 31 gennaio


web metrics