Corleone, identificati gli stalker che molestavano le minorenni su Facebook

Con telefonate, SMS e messaggi sul social network gli stalker perseguitavano due ragazzine.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2011]

Facebook Stalking ragazzine Corleone

È un caso di stalking in grande stile quello che vede nel ruolo di vittime due ragazze minorenni abitanti a Corleone, in provincia di Palermo.

Tutto è iniziato lo scorso settembre, quando le ragazzine hanno respinto un ventitreenne e un ventisettenne, i quali hanno quindi iniziato a perseguitarle.

Dalle telefonate anonime e minacciose, ripetute più volte al giorno, sono passati alle scritte sui muri, senza trascurare gli SMS e i messaggi su Facebook, inviati sia tramite la chat del social network sia pubblicati in bacheca.

Il culmine è stato raggiunto quando i due hanno inviato tre lettere ai genitori delle ragazze che a quel punto, accompagnate dai genitori, s'erano però già rivolte ai carabinieri.

Grazie al controllo dei tabulati telefonici i militari sono riusciti ad avere le prove che poi sono state utilizzate contro uno dei persecutori; per l'altro invece sono risultate utili le tracce lasciate dalla sua attività in Rete. L'articolo continua sotto

Le intercettazioni telefoniche, avviate dopo la ricezione delle tre lettere, hanno completato il quadro.

Grazie al materiale abbondantemente disseminato dai persecutori gli investigatori hanno avuto conferma dell'identità di questi ultimi e le prove necessarie. I due giovani ora devono rispettare "un'ordinanza di applicazione di misura cautelare del divieto di dimora nel territorio del comune di Corleone".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Straquoto! l'ignoranza, la stupidità e la prevaricazione sono merci sempre più diffuse. :twisted: Leggi tutto
20-2-2011 17:18

Mala tempora! Leggi tutto
18-2-2011 12:21

divieto di dimora a Corleone, ehhhhh vabbeh!!! Faremo uguale nei comuni li vicino.... :( (rischio più che fondato)
16-2-2011 23:35

Ma cos'ha in testa sta gente? A quest'età poi... essere rifiutati da due ragazzine deve bruciare parecchio... :roll:
16-2-2011 23:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (3288 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 gennaio


web metrics