Il malware che attacca i router Linux

Si presenta come un aggiornamento del firmware ma connette il router a una botnet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-03-2011]

Malware router d-link linux

Trend Micro ha segnalato la presenza di un malware, che si diffonde sotto forma di un file ELF, pensato per attaccare i router D-Link (ma potrebbe funzionare anche con i dispositivi di altri produttori) basati su Linux e l'access point DWL-900AP+ .

Il codice, battezzato da Trend Micro ELF_TSUNAMI.R, si presenta come un aggiornamento del firmware che l'utente deve installare perché possa compiere il proprio sporco lavoro.

A quel punto connette il router a una botnet sui server IRC e si mette in attesa di comandi da eseguire; sfruttando una vulnerabilità presente su certi router dà ai propri padroni il completo accesso al router.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Bug critico in Linux, da nove anni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Non lo vedo cosi' improbabile. Ci sono molte persone che cercano quello che gli serve nei forum "ciao ragazzi, sapete dove posso scaricare il fw per xxxxxx?", perche' leggere il manuale o registrarsi al sito ufficiale fa' fatica. Darti un link fasullo diventa troppo facile.
22-3-2011 17:44

{paolo del bene}
OpenWrt based on GNU/linux Kamikaze Leggi tutto
22-3-2011 02:03

splarz, hai ragione senz'altro ma stai sconfinando nel dominio del Doc Murphy, cito a memoria : '... per quante precauzioni tu prenda, ci sarà sempre un idiota che . . .' :D
21-3-2011 16:29

quelli che pensano che farà cilecca hanno troppo in considerazione la specie umana :D
21-3-2011 09:13

Nemmeno sul mio router è presente la ricerca degli aggiornamenti, solitamente te li devi andare a cercare sul sito della casa produttrice. Beh, secondo me farà cilecca, l' utente medio non installa nemmeno gli aggiornamenti automatici di Windows...
21-3-2011 09:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1689 voti)
Gennaio 2020
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Tutti gli Arretrati


web metrics