L'esercito americano creerà falsi profili su Facebook

L'esercito americano ha acquistato un software in grado di creare falsi profili su Facebook e Twitter. Lo scopo? Fare propaganda.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-03-2011]

falsi profili facebook twitter

Il quotidiano Guardian segnala che l'esercito statunitense (Us Army) avrebbe commissionato a una società calliforniana la realizzazione di un software in grado di creare profili falsi (ma credibili) sui più importanti social network come Facebook e Twitter, per una spesa di 2,7 milioni di dollari.

Lo scopo è di fare propaganda favorevole agli States e contraria ai suoi "nemici" , introducendosi in conversazioni, gruppi e discussioni; è nato all'interno di un programma di contropropaganda sviluppato in Iraq.

Secondo il Guardian questo però potrebbe incitare anche altri governi, fazioni politiche e imprese a fare lo stesso, creando anch'essi falsi profili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Vabbè che è lo US Army... ma non è proibito dalle policy di tutti i siti, FB compreso, permettere l'iscrizione di o tramite sistemi automatici? E cos'altro è un software? :shock:
21-3-2011 19:04

che pena... cosa è costretto a fare il potere per convincere il popolo ad amarlo niente di diverso di quello che fanno i media nel mondo
21-3-2011 15:47

Beh, queste sono notizie belle che fanno del bene alla democrazia e rendono onore al faro in terra che ci illumina di libertà... :cry:
21-3-2011 13:12

Nah, in un file container truecryptato dentro a un file di testo uno sotto all'altro. email:password email:password email:password etc,etc etc Leggi tutto
20-3-2011 08:19

Ce li hai tutti nelle tue >50 partizioni virtuali fake? Leggi tutto
20-3-2011 00:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa più importante per te in un sito Internet?
Estetica
Interattività
Contenuti
Usabilità
Gratuità

Mostra i risultati (2704 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Tutti gli Arretrati


web metrics