Mi son fatto la fidanzata... nel cloud

Con Cloud Girlfriend chiunque può crearsi una fidanzata virtuale, perfetta in ogni dettaglio, e iniziare una relazione via Facebook.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-04-2011]

Cloud Girlfriend fidanzata virtuale

A chi si sente solo e riesce a entrare in relazione con qualcuno soltanto attraverso la tastiera di un PC il prossimo 26 aprile Internet offrirà la soluzione: Cloud Girlfriend.

Si tratta di un servizio che permette di creare la propria fidanzata virtuale ma ideale, introducendo i parametri che la rendono perfetta; l'azienda dietro Cloud Girlfriend si occuperà di "portarla all'esistenza" e quindi sarà possibile interagire con lei attraverso i social network.

Per David Fuhriman, il cofondatore del servizio, si tratta di "un gioco divertente" che passa anche per Facebook: la fidanzata avrà un profilo grazie al quale tutti potranno credere che esista per davvero.

Per poter rispettare le condizioni del social network - che vietano la creazione di profili fasulli - la fidanzata virtuale su Facebook non sarà un bot (come invece, a quanto è dato di capire sinora, succederà per altri tipi di interazioni) ma corrisponderà a una persona vera che fornirà la "fisicità" necessaria all'identità fittizia.

Gli utenti, naturalmente, potranno scegliere a proprio piacimento l'aspetto da un catalogo di foto e le generalità della fidanzata.

Nonostante il nome, Cloud Girlfriend non si rivolge solo agli uomini ma sarà a disposizione anche delle donne, che allo stesso modo potranno creare il proprio fidanzato ideale.

Per Fuhriman gli utenti avranno così la possibilità di "imparare a stare insieme e fare pratica nel gestire una vera relazione, e poi portare queste capacità nel mondo reale".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Affittare un amico via web
Una fidanzata virtuale su Facebook

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

Condivido in pieno e sottoscrivo le considerazioni di Roberto. Non necessariamente la limitazione del permesso universale - verso il quale sembrano dirigersi molte società contemporanee - di speculare sulle debolezze dell'individuo o di fasce di popolazione devono essere viste come limitazioni delle libertà individuali. Nel mondo... Leggi tutto
24-4-2011 16:15

La libertà individuale non la vuole toccare nessuno. Ci sono mille modi di farsi "fidanzate virtuali", nessuno vuole limitare la libertà di farlo. La libertà di fare commercio sugli istinti nichilisti, sulle debolezze, sulle tendenze autodistruttrici degli uomini invece la voglio toccare eccome! E' un po' come dire - a puro... Leggi tutto
24-4-2011 11:00

Non sono d'accordo, così si dimentica che va garantita la libertà di ognuno. Se uno vuole pagare per avere una ragazza virtuale, perché gli dovrebbe essere impedito? Uno stato-balia... sarebbe orribile. Leggi tutto
23-4-2011 21:43

Bravo, siamo in due! (Ed evitiamo accuratamente di dire che siamo i soliti due stronzi che non otterranno mai niente... :wink: ) Leggi tutto
23-4-2011 20:59

Hai ragione ed è per questo che, per quanto possiamo, dobbiamo lottare ancora per riuscirci, se fossi stato rassegnato non avrei neppure scirtto il mio post, mi sarei arreso già da tempo e invece mi ritrovo ad avere sempre più voglia di lottare.. Leggi tutto
23-4-2011 20:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3425 voti)
Dicembre 2018
Mail di porno-estorsione, versione italiana: siamo ai saldi
L'open Internet rischia di chiudersi
Robot di Amazon manda all'ospedale 24 dipendenti
Le aziende si preparano a sostituire il Wi-Fi con reti 5G private
Lo smartphone con Linux e KDE che non è un telefono cellulare
Hacker viola 50.000 stampanti per invitare tutti su un canale Youtube
Novembre 2018
Facebook e il caso dei messaggi zombie
Malware nei portatili Lenovo, utenti risarciti con 7,3 milioni di dollari
Gioca dal vivo a PUBG e uccide l'amico
Amazon, nomi e indirizzi email degli utenti rivelati per errore
Bethesda e la patch da quasi 50 gigabyte per Fallout 76
Sai che cos'è il phishing? Allora hai più probabilità di cascarci
Il Garante privacy boccia la fattura elettronica
Windows 10, ritorna l'October Update
Tim in piena tempesta: sfiduciato l'amministratore delegato Genish
Tutti gli Arretrati


web metrics