Chrome 11 ha il riconoscimento vocale

L'ultima versione del browser trasforma le parole in testo. Accelerazione hardware anche per il 3D, via CSS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-04-2011]

Chrome 11 riconoscimento vocale CSS 3D hardware

Lo sviluppo di Chrome procede con l'abituale passo spedito ed è ormai tempo di abbandonare la versione 10, rilasciata all'inizio di marzo, e abbracciare la versione 11, ossia la nuova stabile.

La novità più appariscente di Chrome 11 è il supporto al riconoscimento vocale: il browser di Google è in grado di convertire il parlato, captato dal microfono, in testo e inserirlo, per esempio, nei form del web.

Per provare questa funzionalità si può visitare Google Translate e cliccare sulla piccola icona a forma di microfono posta nell'angolo inferiore destro del riquadro d'inserimento del testo, anche se per il momento il supporto alle lingue è limitato al solo inglese.

Inserire il riconoscimento vocale direttamente nel browser può forse lasciare un po' perplessi, ma bisogna anche tenere presente che Chrome è pensato per essere l'interfaccia di Chrome OS, il sistema operativo destinato agli ultraportatili e - chissà - forse anche ai tablet di domani al posto o accanto ad Android.

Tra le altre caratteristiche di Chrome 11 vanno citate il supporto all'accelerazione hardware per le animazioni 3D realizzate con i CSS, la correzione di 25 bug di sicurezza nel browser e di altri presenti nel plugin Flash integrato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1498 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics