Così l'amianto e i nanomateriali strozzano le cellule

Scoperto il modo in cui l'amianto danneggia le cellule umane. Aiuterà a somministrare medicine in modo mirato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-09-2011]

Amianto nanotubi strozza cellule Brown University

Da tempo si sapeva che le fibre di amianto rappresentano un pericolo particolare per le cellule: cellule "pugnalate" da nanofibre di amianto sono state osservate a più riprese.

Ora un gruppo di ricercatori della Brown University ha capito come ciò sia possibile, e notato come i nanotubi di carbonio e altri nanomateriali lunghi possano costituire per le cellule lo stesso pericolo dell'amianto.

Tramite simulazioni al computer ed esperimenti su cellule di fegato di topo e del mesotelio umano, i ricercatori hanno scoperto che i nanotubi ingannano le cellule.

Questi nanomateriali presentano alla cellula un'estremità arrotondata e si avvicinano con un angolo di 90 gradi: così la cellulare crede che si tratti di un oggetto sferico e inizia a "ingoiarlo" (processo chiamato endocitosi).

Ci vogliono pochi minuti prima che la cellula si accorga che in realtà si tratta di un oggetto cilindrico, ma a quel punto è già troppo tardi e la cellula resta "strozzata", impossibilitata sia a completare l'endocitosi che a invertirla.

Come ultimo atto, la cellula chiama aiuto, scatenando una risposta immunitaria che causa un'infiammazione ripetuta, ma non può salvarla.

Il professor Huajian Gao, autore dello studio realizzato dai ricercatori della Brown University, spiega con un paragone: «È come se cercassimo di mangiare un lecca-lecca più lungo di noi. Si incastrerebbe».

La scoperta può aiutare a capire come le cellulare interagiscono con i nanomateriali, e sfruttare questa situazione: si pensa infatti di utilizzare i nanotubi per trasportare i medicinali all'interno di cellule specifiche o zone specifiche del corpo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Nanotubi in carbonio nei bambini con l'asma

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Il classico gioco "val la candela?". Nota: Però si potrebbero costruire auto non inquinanti, sviluppare medicine e ridurre gli inquinanti che fanno il cancro, limitare/migliorare i vaccini => Siamo destinati al miglioramento continuo senza sosta. Ciao Leggi tutto
26-9-2011 01:29

Vedo troppa gente saltare alle conclusioni senza, di fatto, sapere nulla. E' presto per parlare, presto per saltare alle conclusioni. Diamo tempo al tempo e aspettiamo prodotti concreti. In questo senso quoto la risposta di splarz, che ha detto una cosa sensatissima: Eh sì, li usiamo proprio dappertutto! Prima ci ho fatto la pasta, la... Leggi tutto
25-9-2011 19:12

domanda utile ed interessante a cui non so rispondere (e forse non lo sa ancora nessuno) però - ripeto - visto che le auto inquinano e fanno un sacco di morti all'anno aboliamole per legge.... e rimaniamo con la chemioterapia anzichè testare possibilità meno invasive e più efficaci.... Anche i vaccini qualche grana l'hanno portata... Leggi tutto
25-9-2011 09:09

Io preferirei un ambiente NON inquinato. :D Ritengo che tutte queste cose siano utili e che quindi occorra solo agire con attenzione. Il punto è che ci stiamo muovendo verso situazioni con un'evoluzione quasi imprevedibile. Certamente i nanomateriali si dimostrano utili in moltissimi casi, ma non li abbiamo ancora controllati in... Leggi tutto
25-9-2011 00:07

Esatto! Conoscere significa saper controllare se no ogni cosa è letale. =) Il caso potrebbe portare al gruppo che per dire si ad ogni costo si copre gli occhi sui pericoli (e pertanto alla soluzioni) e viceversa. Ciao Leggi tutto
22-9-2011 05:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai installato l'app Immuni per il tracciamento del Coronavirus?
Sì ma l'ho disinstallata
No
No ma lo farò al più presto

Mostra i risultati (2553 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 ottobre


web metrics