e-Gate per scansione dell'iride in aeroporto

Secondo AOptix, i tornelli biometrici velocizzeranno il check-in aumentando anche la sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-10-2011]

e-Gate scanner biometrico aeroporti check-in

Un giorno, il controllo dell'identità dei viaggiatori in aeroporto non si baserà più sull'intervento umano, ma su una scansione dell'iride praticata all'e-Gate.

È questa la promessa di AOptix, l'azienda che ha inventato gli e-Gate e promette, con questo sistema, di ridurre drasticamente le code, i tempi, i costi e la possibilità di errori umani.

Il funzionamento in sé è semplice. Ogni passeggero si avvicina a un e-Gate (una sorta di "tornello" biometrico) con la propria carta d'imbarco, appoggia quest'ultima su un lettore e avvicina il proprio occhio allo scanner della retina.

Il sistema provvede a quel punto a confrontare la scansione con i dati registrati sulla carta e, se le informazioni combaciano, lascia passare il viaggiatore.

L'e-Gate è già stato approvato dalla IATA, che mira a renderlo parte del Checkpoint del Futuro, un sistema di controllo dell'identità dei viaggiatori basato su tre corsie (una per i passeggeri "noti", una per quelli "ad alto rischio" e una per tutti gli altri) dotate di sensori e scanner.

Per decidere lo smistamento in una delle tre corsie si usano scanner oculari (come l'e-Gate, appunto) e chip biometrici per verificare l'identità e analizzare i "precedenti di volo" di ciascuno.

Qui sotto, un video che illustra il funzionamento dell'ipotetico Checkpoint del Futuro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Come al solito: ci rimettono gli onesti e le persone rispettose della legge e i disonesti non saranno minimamente dissuasi o bloccati e noi paghiamo...
9-10-2011 10:24

Breve OT: il telefilm Ŕ decisamente godibile, anche se alcune trame sono troppo tirate.. consiglio per chi pu˛ di vederlo in lingua, ne guadagna molto. Fine OT La scansione dovrebbe essere un metodo pi¨ sicuro per controllare l'identitÓ. Poi, parere mio, ovviamente un'organizzazione terroristica di rilievo di certo non si lascia... Leggi tutto
6-10-2011 20:32

Non solo ma Ŕ inutile! Secondo la FBI quelli che (secondo la loro storia) fecero precipitare gli aerei contro le torri NON erano segnalati minimamente come terroristi! Io posso arrivare in ogni parte del mondo senza usare il passaporto come dimostrato da un giornalista Americano semplicemente usando passaggi dei contrabbandieri.... Leggi tutto
6-10-2011 19:39

che sia il controllo del passaporto, dell'iride o di qualcosa d'altro non cambia molto nella sostanza...identificare chi con il biglietto in mano sale a bordo. Pertanto il punto cruciale -come sempre- non Ŕ tanto il costo ne la comoditÓ... ma i dati acquisiti e conservati..che presentano dunque il rischio di essere trafugati, di essere... Leggi tutto
6-10-2011 15:15

bella mario che l'hai capita! (eureka mi piace un casino, ma solo il telefilm... non per viverci sul serio. ammetto per˛ che mi trasferirei da sara)
5-10-2011 23:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'UniversitÓ di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
╚ corretto. Far˛ meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1248 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics